Questo sito contribuisce alla audience di

ABERCROMBIE & FITCH: IL BRAND-FENOMENO DEL CASUAL LUXURY

Storia, stile e obiettivi made USA

Abercrombie & Fitch è un brand statunitense fondato nel 1982 da David Abercrombie, inizialmente come fornitore di merce per attività all’aria aperta ed escursioni. La compagnia, riposizionata nel mercato dell’abbigliamento dal 1988, oggi detta le tendenze fashion americane.

Il marchio non è molto noto in Italia, infatti, i punti vendita, per un totale di 1004, si trovano negli Stati Uniti, dal 2006 anche in Canada e in più il nuovissimo flagship store aperto a Londra il 22 marzo 2007. Solo gli addetti del settore e chi ha avuto la possibilità di visitare gli Stati Uniti e i pochi paesi in cui è presente, conosce il simbolo della società: un alce.

Dal 2005 i turisti italiani affollano i cinque piani del flagship store di New York in Fifth Avenue, famosa per i negozi di lusso, per comprare polo lisce o di piquet, a tinta unita o a righe, t-shirt a stampe vintage, felpe a girocollo o con cappuccio e il pezzo forte: i prezzi, da pochi dollari ad un massimo di 300$ per i capi spalla.

La linea Abercrombie & Fitch si è da subito posizionata su un segmento di mercato preciso: il “casual di lusso“, rivolto agli universitari dallo stile di vita comodo e rilassato.

L’atmosfera che si respira in un negozio Abercrombie può essere sintetizzata in tre parole: casual, giovane e sexy. Musica dance ad altissimo volume, colori e stile sobrio, commessi e commesse bellissimi, simili ai modelli delle fotografie scattate in passato anche da Bruce Weber, noto per le fotografie dalla sensualità esplicita e per aver collaborato a lungo per Calvin Klein.

Dopo il rinnovo dell’immagine del marchio nel 1988, A&F è cresciuto e ha allargato i propri orizzonti, non fermandosi ad un solo marchio e creando altre linee dirette ad un pubblico diverso, anche se inspirate alla stessa filosofia: abercrombie per i più piccoli, Hollister Co. per i teenagers e ruehl 925 per i giovani professionisti.

Dal punto di vista finanziario, la compagnia ha realizzato un utile di 422 milioni di dollari nel 2006 e le azioni, quotate dal 1996 nella borsa newyorkese, continuano a dare buoni risultati. Per dare un’idea delle potenzialità di questo brand, basti pensare che nel solo giorno d’apertura del negozio londinese, il fatturato è stato di 380.000 dollari.

Dopo l’espansione in Canada e in Gran Bretagna, non è lontana la possibilità di nuove aperture in Europa. In Asia invece, a Ginza, Giappone, Abercrombie & Fitch realizzerà un flagship store da undici piani che sarà inaugurato nel secondo semestre del 2009. Quest’evento segnerà l’inizio dell’espansione giapponese.

Aspettando lo “sbarco” in Italia, per ora possiamo solo accontentarci di comprare gli articoli di questo nuovo colosso nord-americano su E-bay.

Gaia Ceccaroli

Link correlati