Questo sito contribuisce alla audience di

HELLY HANSEN

Un abbigliamento al servizio dell'uomo e delle forze della natura L'azienda norvegese si conferma leader dell'abbigliamento outdoor nella nuova collezione Primavera-Estate 2008.

A soli trentaquattro anni, il Capitano Helly Hansen ha già trascorso più di metà
della sua vita in mare. Ha conosciuto tutte le intemperie della navigazione, dal
freddo gelido all’umidità pungente, e decide che è giunto il momento di porvi
rimedio. Nel 1877 inizia così a produrre la prima giacca waterproof oilskin. In
questo modo nasce la Helly Hansen Company, l’azienda norvegese ora leader
nella produzione di survival, work e sportwear. Capi d’abbigliamento outdoor di
una raffinatezza tecnica notevole e dal design inconfondibile, creati per agevolare
l’uomo nel suo rapporto, talvolta difficile, con le forze della natura.
Dal 1877, anno in cui l’azienda riceve un premio all’Expo di Parigi, la Helly
Hansen continua a ottenere importanti risultati nella ricerca.  Si va dal 1925, con il lancio del Linox, materiale funzionale, leggero e sottilissimo, al vero e proprio
boom Helly Hansen degli anni ‘70, concomitante a quello petrolifero, durante i
quali l’azienda realizza l’ormai celebre three-layer system, vale a dire un sistema
basato su tre materiali diversi: aderente al corpo la LIFA® (la fibra più asciutta al
mondo, derivata dal filato di polipropilene, che lascia la pelle asciutta e calda,
tenendo lontana l’umidità), uno strato isolante di fiberpile (antenato della felpa
odierna) e infine una parte impermeabile e protettiva. Negli anni ‘80, la Helly
Hansen realizza Helly Tech® XP, un tessuto traspirante e waterproof, che si basa
sulla tecnologia idrolipidica e microporosa, grazie al quale il capo rilascia vapore
acqueo all’esterno, ma è al contempo impermeabile alla pioggia. In seguito a
queste nuove scoperte, la Helly Hansen si afferma anche nel work, survival e
sportwear.  In ambito sportivo, i capi Helly Hansen sono utilizzati nelle Whitbread
Round the World races (ora Volvo Ocean Races), nelle scalate e nelle escursioni
artiche. Un abbigliamento tecnico che si sposa ben presto con un design
caratteristico, riscuotendo un notevole successo non solo tra gli atleti
professionisti, ma anche tra i comuni mortali. Nel workwear, che ha una
produzione stimata annuale di un milione di capi, la lista dei clienti Helly Hansen
è impressionante e include nomi come Air Canada, FBI, Mercedes, Audi, SAAB,
Volvo, Kraft Foods, Greenpeace, le forze armate olandesi, belghe, tedesche,
svizzere, italiane e norvegesi, la NATO e le Alaska Airlines.
La nuovissima collezione Primavera-Estate 2008 è stata concepita per ogni tipo
di necessità, dalla prestazione sportiva alla semplice escursione amatoriale.
Giacche, pantaloni, maglie, calzature, shorts, abiti declinati in ogni forma della
vita all’aria aperta. 
Tra i pezzi forte della collezione, si notano l’Helly Welly Boot, innovativo stivale
da regata waterproof e traspirante, con bordo ripiegabile per climi più temperati;
la One Piece Ocean Racing Suit, la giacca da regata perfetta per dure condizioni
atmosferiche, disegnata in collaborazione con la Ericsson Ocean Racing Team,
che partecipa alla Volvo Ocean Race, il principale evento mondiale di offshore
yachting; la scarpa Manifesto Breathe, che unisce la stabilità e la protezione di
una calzatura da escursione e la traspiranza e la freschezza di un sandalo, adatta
quindi per diversi tipi di terreni e attività; la Volt Jacket, la giacca perfetta per le
escursioni alpine, deliziosa nella versione femminile, con un guscio robusto
impermeabile e traspirante in Helly Tech® XP, un tessuto leggero e stretch nelle
zone strategiche e un cappuccio regolabile; la HH Cool Trailwizard Jersey, la
maglia fabbricata con la tecnologia LIFA technology.  La nuova Trailwizard, è caratterizzata da uno “strato attivo”, tecnicamente rivoluzionario, che consiste in
un tessuto Bi-componente: LIFA® nella parte interna e poliestere su quella
esterna. La LIFA® permette all’umidità eccedente sulla pelle di passare attraverso
il tessuto. Il poliestere invece fa evaporare velocemente il sudore verso l’esterno.
Nella parte posteriore è utilizzato il tessuto Coolgrid, che agevola la circolazione
e la ventilazione sotto le braccia e sulla schiena. Una maggiore sicurezza è
assicurata dagli elementi riflettenti NightBack. Dotata di uno stile decisamente
trendy, con colori decisamente accattivanti anche per le signore, come il geranio,
il verde, il turchese e il bianco, la Trailwizard è ideale per la corsa, il
cannottaggio, il camping e il viaggio nei mesi estivi. Tra gli altri, è stata indossata
dall’esploratore Colin Angus, durante la sua circumnavigazione del mondo in 720
giorni. Un perfetto emulo del Capitano Helly Hansen.

Fonti (anche per le foto): Manuela Caminada Ufficio Stampa Helly Hansen Isabella Rotti