Questo sito contribuisce alla audience di

E' veramente ripresa nel settore orafo? L'esperienza di Choice

Pick your Choice. La scelta sembra che le aziende di gioielleria l'abbiano fatta. Contano sulla ripresa, guardano con ottimismo al futuro, puntano innovazione per sconfiggere la crisi ed interpretare le nuove scelte di consumo. Lo stile cambia così come cambia la catena di distribuzione e l'ultima edizione di Choice interpreta tutto questo.

Choice 2009

E’ con stupore e grande ottimismo che si è conclusa l’edizione di Vicenzaoro Choice , uno dei tre più importanti appuntamenti italiani del settore orafo. Il settore della gioielleria sta affrontando, già da qualche anno, momenti non propriamente felici, eppure esistono chiari di segnali di ripresa. Gli stand per la fiera sono già tutti prenotati per la prossima edizione con anzi la presenza di una piccola lista di attesa. Ma quali sono le novità del prossimo appuntamento della Fiera di Vicenza First? Nuovo assetto, rinnovato e segmentato, per le aree espositive, continua la collaborazione con l’architetto Aldo Cibic che già da diversi anni segue la fiera con installazioni sempre diverse ed accattivanti. Sono attesi, come sempre, convegni di approfondimento sul comparto ed una sezione dedicata alla selezione di 30 aziende italiane “top di gamma” con in portafoglio circa 50 brand per spingere e promuovere l’eccellenza del made in Italy nel mondo.
Ma First non è l’unico prossimo evento in calendario per il mondo della gioielleria italiana, è in programmazione a Venezia però questa volta, About J, l’appuntamento istituito qualche anno fa dall’ Ente fiera vicentino per i brand più trendy ed alla moda. Abbandonata la capitale nazionale della moda Milano per la culla dell’arte Venezia. Le motivazioni sono da ricercare nell’interpretazione delle moderne tendenze nel mondo della gioielleria, più vicino al design ed all’ arte con contaminazioni forti anche con il mondo della moda e della pellicceria. Riferimenti alla pop art con rivisitazioni in chiave lusso del minimalismo sono i binari su cui si muoveranno le prossime creazioni dei gioiellieri “post crisi”che, come veterani di una guerra senza confini di brand o settore, preparano oggi le armi per la prossima ed attesa (?) rinascita dei consumi.

Link correlati