Questo sito contribuisce alla audience di

LE FAVOLE A ROVESCIO - Opera musicale di Carlo Borsari

LE FAVOLE A ROVESCIO in prima nazionale giovedì 6 gennaio 2011 alle Torri dell’Acqua di Budrio (BO)

LE FAVOLE A ROVESCIO
Opera musicale di Carlo Borsari
realizzata su testi di Gianni Rodari

La compagnia Gli Incauti - Libera Associazione Teatrale presenta in prima nazionale Le Favole a Rovescio alle Torri dell’Acqua di Budrio (via Benni 1). Repliche da giovedì 6 a domenica 9 gennaio 2011, ore 21.

Opera musicale di Carlo Borsari realizzata su testi di Gianni Rodari, con la regia di Simone Toni, giovane regista formatosi alla Scuola del Piccolo Teatro di Milano; in scena Giulia Valenti, Luca Carboni e Alessandra Gabriela Baldoni. Le scene e i costumi sono di Alessandra Gabriela Baldoni; assistente alla regia Diana Manea; luci Fiammetta Baldiserri; e coreografie Mattia Favalli; in collaborazione con il Teatro Consorziale di Budrio.

Le Favole a Rovescio” prende spunto dal titolo di una delle nove serie di poesie pubblicate all’interno della raccolta “Filastrocche in Cielo e in Terra”, (Einaudi 1960) l’opera che portò Gianni Rodari alla notorietà come scrittore per l’infanzia, non solo in Italia, ma presto anche all’estero.

Capolavoro di pedagogia e didattica sui generis, in cui Rodari si diverte a smontare e rimontare il linguaggio tradizionale delle fiabe per estrarne giocattoli nuovi. Lo stile di scrittura di questo lavoro rende piacevole ed agevole l’adattamento alla recita in teatro: l’uso frequente di allitterazioni, iperboli in un crescendo di parole che, talvolta culminano fino al “non-sense”, e ancora l’impiego di un registro linguistico semplice, usuale, quasi a ricordare il “sermo familiaris” simile in molti aspetti alla scrittura tipica della commedia Plautina, rendono una intrigante e genuina rilettura di queste poesie.

Fate, lupi, Re, castelli incantati… Tutto questo viene rovesciato, così!

Tanto per giocare con il linguaggio delle favole: un linguaggio schietto, senza alcun artifizio concettuale, e al tempo stesso divertito, comico, perfino irriverente. Anche quando il tema riguarda l’ovvietà della vita al presente. Uno spettacolo accattivante e intenso, rivolto tanto al pubblico di ragazzi e adolescenti quanto al pubblico adulto e più maturo, che offre un’occasione di riflessione su argomenti e tradizioni della nostra epoca attraverso l’interpretazione di poesie e filastrocche del Maestro Gianni Rodari, cui si accostano le musiche originali composte da Carlo Borsari.

La Compagnia Gli Incauti è una nuova realtà teatrale di Bologna fondata nel 2008 da Luca Carboni, Simone Toni, Federica Castellini e Timi Gaspari ed è formata da attori professionisti con una decennale esperienza nei più importanti teatri nazionali e con i maggiori registi del teatro italiano.

La compagnia si è imposta agli occhi della critica per la sua poliedricità portando in scena opere strettamente contemporanee come La Vita Digitale, tratto dall’omonimo saggio di Vittorino Andreoli, ma anche classiche come Le Nuvole di Artistofane.

Info e prenotazioni: 347 9772122, eventi@letorridellacqua.it

Le favole a rovescio
di Gianni Rodari

C’era una volta
un povero lupacchiotto,
che portava alla nonna
la cena in un fagotto.

E in mezzo al bosco
dov’è più fosco
incappò nel terribile
Cappuccetto Rosso,
armato di trombone
come il brigante Gasparone…,

Quel che successe poi,
indovinatelo voi.

Qualche volta le favole
succedono all’incontrario
e allora è un disastro:

Biancaneve bastona sulla testa
i nani della foresta,
la Bella Addormentata non si addormenta,
il Principe sposa
una brutta sorellastra,
la matrigna tutta contenta,
e la povera Cenerentola
resta zitella e fa
la guardia alla pentola.