Questo sito contribuisce alla audience di

Affaire Dragotto: resa dei conti nel Pdl

Mauro Malaguti termina l'equivoco storico dell'ex candidato sindaco

draghetto...Tempi di rottamazione necessari nella vetusta politica nazionale: da Roma a Ferrara; non solo a sinistra con l’eretico Matteo Renzi; non solo a destra con il voltagabbanismo dei finiani.

Anche a Ferrara, il bubbone storico Giorgio Dragotto è esploso, finalmente, dopo anni comunque di tensioni: Balboni e Cimarelli prima, ora Mauro Malaguti, consigliere regionale del Pdl hanno virtualmente licenziato l’ex candidato sindaco del 2009, Giorgio Dragotto, invitandolo alle sacrosante dimissioni, dopo anni, dietro un paradossale paravento forzista, di azioni politiche boomerang che spiegano certamente la debolezza del Pdl Ferrara….

Simpatico Giorgio Dragotto: d’aplomb …se parla poco, ma culturalmente mediocre per sua stessa disarmante ammissione, soprattutto un prototipo per il non stile politico, dagli orizzonti sempre ristretti e spesso puramente soggettivi- a scapito di quelli collettivi e degli elettori..

Nel 2009 amministrativo ferrarese ha sfiorato la vittoria, ma evidentemente Dragotto non ha mai capito l’origine dei voti… Forza Italia a Ferrara è sempre stata (tranne alcuni giovani non a caso da tempo più prossimi all’ex area AN balboniana- antifiniana sian be chiaro!) un partito di plastica neppure Moplen; una delle tante probabili realtà forziste mediocre ciecamente anche sottovalutate dal Premier; indizi dal passato recente che solo recentemente forse hanno illuminato il vecchio Leader… Silvio Berlusconi, con troppi ex suoi alleati che hanno rivelato la loro mediocrità…

Gli ex AN Ferrara- sotto la regia meritocratica dello stesso Balboni, sono tra i più chiari in Italia contro il traditore Fini e comunque dalla parte del Premier….. Recentemente liquidata l’ala finiana dei vari Brandani, Lodi, altri esempi di piccola politica anche assai ferrarese agreste e ottusa e analfabeta sul 2010 e il nostro tempo nel suo dinamismo, anche a Ferrara città del silenzio e capitale storica del cattocomunismo…

Ora- per un questione anche discutibile (sulle domeniche lavorative per commercianti a Ferrara), la querelle Pdl filo Balboni e filo Dragotto è esplosa alla luce del sole…. Ma il contenuto è superfluo. Semplicemente è questione di stoffa politica e anche di un minimo di cultura non solo politica…

L’unico contributo degli azzurrini… di Dragotto sono stati. ..farsi eleggere a suo tempo in Regione, con voci sempre insistenti di patti segreti con l’allora PDS o DS, e la festa azzurra della libertà, sorta di parodia dei Festival dell’Unità…. Gli altri dragottiani, dei democristiani camuffati pseudoliberali… sempre con certo accento ferrarese- a volte con la r moscia- quasi ridicolo come quello di Franceschini ( e parliamo non solo di casuali inflessioni, ma di psicolinguistica!)…

L’opposizione del centro-destra storicamente (e il consenso degli elettori) è sempre stata di matrice AN (prima del Fini modello Montecarlo), identificata nell’azione del Senatore Balboni che con lungimiranza, appena un paio d’anni fa ha lanciato per il futuro, non compagni storici del partito o dei colleghi di Forza Italia Ferrara, ma giovani quali lo stesso Malaguti, Cimarelli, Dana (ex Forza Italia) e pochi altri, a ragion veduta… Altri, quali Verri e Rendine, poi si sono come noto montati la testa, assumendo posizioni fatalmente conflittuali.

Centro-sinistra ferrarese e media locali parlano stoltamente di epurazioni: al contrario, pur sempre timidamente (nessuna apologia la nostra ma osservazioni critiche e indipendenti), nel caos attuale della politica italiana (da Roma a Ferrara), per la città estense download necessari e meritocratici per salvaguardare almeno certa visibilità propulsiva dell’opposizione ferrarese, altrimenti, a parte PpF -nei fatti per i numeri e limiti oggettivi anche virtuale- assente…

Dopo i finiani, già noti per ripetute strane distrazioni negli anni passati con Pd e DS, reset salutare anche per i dragottiani, altri distratti, invece paradossale contraddizione rivelatrice nella casta …Ferrara…Reset necessari in qualsiasi mutazione e aggiornamenti, come in un computer!

Per un Pdl e una Destra postmoderne degli anni duemiladieci e oltre…verso un nuovo sistema operativo….

Le categorie della guida