Questo sito contribuisce alla audience di

Firenze World Vision. What will be tomorrow?

Nuovi media, nuovi modi, nuovi mondi Firenze, 4 – 7 settembre 2003

Perchè Firenze World Vision

L’incidenza delle trasformazioni tecnologiche sulla società è rilevantissima. Tutto oggi si sviluppa attraverso strumenti e linguaggi nuovi nei quali creatività e innovazione tecnologica si mescolano per dare vita a nuove forme linguistiche e a nuovi modi di produrre e comunicare.

Interpretare questi cambiamenti è fondamentale per sviluppare una visione del futuro consapevole della complessità del mondo contemporaneo e per superare la dicotomia locale/globale.

Da queste riflessioni nasce Firenze World Vision, una manifestazione ideata per mettere in luce le relazioni tra tecnologia, economia e comunicazione che caratterizzano il mondo contemporaneo.

Firenze World Vision propone Firenze e la Toscana come sedi di un osservatorio internazionale che, con cadenza annuale, riunisca intelligenze e sensibilità da tutto il mondo per costruire visioni complessive della realtà attuale e tornare a progettare visioni del futuro.

Per quattro giorni la Fortezza da Basso sarà trasformata nella “Città dell’innovazione internazionale” animata da incontri, mostre, spettacoli e workshop che richiameranno personalità e pubblico da tutto il mondo.

I Plus di Firenze World Vision

Firenze World Vision è una manifestazione di alto profilo, aperta al pubblico, che coinvolgerà una platea di protagonisti del mondo della comunicazione, della tecnologia, della cultura. Si tratta di un evento nel quale i protagonisti internazionali della comunicazione e della tecnologia raccontano e dimostrano concretamente dove sta andando il mondo della comunicazione e lo mettono a confronto con gli altri mondi per capire e far capire cosa succederà domani.

Firenze World Vision è anche e soprattutto una manifestazione specializzata, in cui vengono affrontati temi di interesse globale in un’ottica del tutto nuova e fortemente partecipativa: il tema della comunicazione e delle tecnologie del futuro è e sarà uno dei più attuali per i prossimi decenni.

E si tratta anche di evento di forte attrattiva per l’industria, la cultura (università, centri studi, centri di cultura contemporanea), i media, le istituzioni e il grande pubblico, protagonisti e allo stesso tempo promotori dell’iniziativa.

L’unicità di Firenze World Vision

Non ci sono altre manifestazioni che si occupano del tema delle comunicazioni delle tecnologie e della loro influenza sulla futura vita delle persone, del “what will be tomorrow”.
Altre rassegne sono improntate al consumo di “entertainment”, esposizione commerciale di prodotti e servizi di alta tecnologia, ma non entrano nell’analisi delle implicazioni sociali, economiche e culturali connesse ai temi della tecnologia in termini di servizi che migliorino e modifichino globalmente il modo di vivere di ciascuno di noi.

Il comitato scientifico di Firenze World Vision

La programmazione di Firenze World Vision sarà coordinata da un comitato scientifico formato da personalità provenienti da tutti i settori chiave del mondo contemporaneo (intellettuali, industriali, politici, esperti di comunicazione, personaggi dello spettacolo). Il coinvolgimento di personalità e istituzioni prestigiose darà vita ad un network amplissimo e “trasversale” di intelligenze e ad un archivio di contenuti che accresceranno progressivamente il valore della manifestazione.

I temi guida della manifestazione

La programmazione di questa edizione verrà realizzata attraverso una serie di partnership di produzione con istituzioni culturali, aziende, Enti locali, tutte coerenti con il tema e il taglio della manifestazione.
Ognuna delle quattro giornate sarà dedicata ad un tema guida:

Fine delle Trasmissioni.

La Visione dopo la Televisione.

I nuovi media della videocomunicazione: internet, le tv via cavo, il satellite, le street tv. Ma anche i nuovi contenuti, l’innovazione e i format per sottolineare il passaggio dai mass-media ai “media di rete”. La creazione di nuovi standard tecnici, informare e comunicare nell’era post televisiva.

Oltre lo Specchio.

L’immagine interattiva.

Dall’immagine come superficie all’interfaccia, l’immagine come strumento da utilizzare, fonte di informazioni e strumento di conoscenza personalizzato. L’opera d’arte collettiva, il video telefono ovvero l’innovazione tecnologica e la creazione di nuovi comportamenti.

I laboratori dell’innovazione

Questo tema di dividerà in due sezioni:

La città laboratorio dell’innovazione

La città luogo del mutamento e della memoria, I centri culturali urbani acceleratori di innovazione, la nascita di lifestyle innovativi, la creatività contemporanea come elemento centrale nello sviluppo culturale, sociale e urbano della città europea, il city marketing e le altre forme di marketing territoriale.

Il Territorio e l’innovazione

Il ruolo di Enti Locali, Aziende, Distretti e Reti d’Impresa. L’innovazione come opportunità di sviluppo per la aziende e gli Enti Pubblici. Il percorso verso la governance dell’innovazione come strumento di sviluppo dell’economia e dei territori. Nuove tecnologie, nuove politiche e nuovi modi di vita: ecologia e energia, lo sportstyle, il design innovativo, l’e-government, l’economia digitale, l’e-learning.

L’Europa della comunicazione e dell’informazione
I modelli creativi, concettuali e tecnici della comunicazione e dell’informazione in Europa, il rapporto e la competizione con il modello americano, come informare e come comunicare agli europei, multilinguismo e nuovi media.

LA PROGRAMMAZIONE

Nei quattro giorni della manifestazione la programmazione si svilupperà secondo un palinsesto fisso:

• Padiglione Cavaniglia:

15.00 - 21.00 Forum e Proiezioni Video

21.30 – 04.00 Spettacoli musicali e Proiezioni Video

• Padiglione Spadolini

15.00-21.0 Attività Espositive, Forum e workshop

Forum e workshop

La programmazione prevede una serie di forum aperti al pubblico che coinvolgeranno intellettuali, artisti, uomini di cultura e di scienza, industriali. I protagonisti della contemporaneità saranno chiamati a presentare i loro progetti e la loro “visione” per il futuro. Sono previsti anche workshop destinati ad un pubblico più mirato, da realizzare in collaborazione con i partner e gli sponsor della manifestazione.

Ultimi interventi

Vedi tutti