Questo sito contribuisce alla audience di

"Il maestro disse". Alcuni detti di Confucio - II

"Se un uomo la mattina conosce la retta via, potrà morire la sera stessa senza alcun rimpianto."

Acquisisci nuove conoscenze mentre rifletti sulle vecchie, e forse potrai insegnare ad altri.

Il vero signore è lento nel parlare e rapido nell’agire.

Il vero signore è simile a un arciere: se manca il bersaglio, ne cerca la causa in se stesso.

Se vedi un affamato non dargli del riso: insegnagli a coltivarlo.

Per natura gli uomini sono vicini, l’educazione li allontana.

Non ho mai conosciuto un uomo che vedendo i propri errori sapesse dar la colpa a se stesso.

La felicità più grande non sta nel non cadere mai, ma nel risollevarsi sempre dopo una caduta.

La gravità di contegno è solo l’involucro della saggezza, eppure la preserva.

L’uomo superiore comprende ciò che è giusto, l’uomo inferiore ciò che vende.

Allontanarsi dal mondo, restare sconosciuti e non avere rimpianti: a questo può arrivare solo l’uomo superiore

Imparare senza pensare è fatica perduta. Pensare senza imparare è pericoloso.

Vedere e ascoltare i malvagi è già l’inizio della malvagità.

Non preoccuparti del fatto che la gente non ti conosce, preoccupati del fatto che forse non meriti di essere conosciuto.

Quando arriva la prosperità, non usarla tutta.

Chi desidera procurare il bene altrui ha già assicurato il proprio.

Se un uomo la mattina conosce la retta via, potrà morire la sera stessa senza alcun rimpianto.

Belle parole e una vistosa apparenza raramente sono associate alla vera virtù.

Chi non cambia è solo il saggio più elevato o lo sciocco più ignorante.

Se viaggiassi con altre due persone, certamente avrei acquistato altri due maestri. Scegli quel che c’è di buono nell’uno per seguirlo, e quel che c’è di cattivo nell’altro per correggerti.

Sforzatevi di mantenere in ogni cosa il giusto mezzo.

Dovunque tu vada, vacci con il tuo cuore.

Osserva molte cose, scarta quelle insicure e comportati con molta cautela nei confronti di quelle rimanenti. Avrai così minore probabilità di sbagliare.

Meglio stare zitti dando l’impressione di essere stupido, che parlare togliendo ogni dubbio.

Le parole sono la voce del cuore.

Le categorie della guida