Questo sito contribuisce alla audience di

Insegnamento indiretto

Storia sufi.

Un discepolo si recò presso El-Shah Bahaudin Naqshband di Bokhara.

Dopo ch’egli per qualche giorno era stato seduto nella sua assemblea, il discepolo capo di Bahaudin gli fece cenno di avvicinarsi allo sceicco e parlare.

“Sono venuto”, disse l’uomo, “inviato dallo Sceicco Ridwan. Spero che mi darai qualcosa”.

“Da chi?”.

“Dallo sceicco Ridwan”.

Bahaudin chiese all’uomo di ripetere quanto aveva detto. Poi tornò a fargli la domanda più e più volte finché l’uomo non si convinse che Naqshband fosse sordo e probabilmente stupido.

Quando questo dialogo si fu protratto per un’ora e più, Bahaudin disse: “Non riesco a sentirti. Non ho sentito una parola di quanto mi hai detto”.

Il discepolo si alzò e cominciò a indietreggiare per andarsene mormorando: “Dio ti perdoni!”.

El-Shah, non più sordo, immediatamente disse: “Perdoni anche te e lo sceicco Ridwan”.

Le categorie della guida