Questo sito contribuisce alla audience di

Domani arriva il Bari

Partita delicata e difficile contro la squadra rivelazione del campionato. Vediamo qualche statistica.

Logo FiorentinaDomani a Firenze arriva il Bari. Uno scontro tutt’altro che semplice, contro la vera rivelazione del campionato, una squadra che, appena arrivata dalla serie B, ha stupito ed entusiasmato per qualità di gioco e solidità difensiva, rivelandosi molto pericolosa tra le mura amiche (ad esempio la sonante vittoria per 3-1 contro la Juventus) ma anche fuori casa (basta pensare a tutte le difficoltà create sia al Milan che all’Inter a San Siro).

Una partita quindi da affrontare con completa attenzione, per evitare brutte sorprese, considerando anche gli incidenti di percorso che i Viola quest’anno al Franchi hanno già avuto con Napoli e Parma.

Se si guardano le statistiche, perlomeno, c’è da sorridere. 71 incontri giocati in tutto, tra serie A, serie B e Coppa Italia, con un parziale di 30 vittorie per la Fiorentina, 22 pareggi e 19 successi per i pugliesi. Bilancio che assume contorni molto più netti se si considerano le sole partite giocate al Franchi, con 24 vittorie gigliate, 9 pareggi e solo due affermazioni baresi, l’ultima risalente al 1984.

L’ultimo scontro tra le due squadre data invece 21 marzo 2004, in serie B, con vittoria Viola per 3-1 (reti di Riganò, Camorani e Fantini).

Attenzione al Bari, comunque. Precisione massima, per continuare la risalita in classifica, e approfittare di un doppio turno casalingo (dopo i pugliesi toccherà al Bologna) che in caso di punteggio pieno potrebbe riportare i Viola nelle zone altissime della graduatoria, e cambiare volto all’intero campionato.