Questo sito contribuisce alla audience di

Mihajlovic: dobbiamo vincere

L'allenatore della Fiorentina parla in conferenza stampa alla vigilia della delicata sfida con la Lazio.

Mihajlovic fiorentina

E’ un Mihajlovic forse un po’ più cauto del solito, quello che stamattina si è presentato in sala stampa alla vigilia della partita con la Lazio. L’allenatore è ben conscio dell’importanza di una partita molto delicata, che potrà ridare entusiasmo a una piazza perplessa, oppure acuire ulteriormente i dubbi e le critiche.

La partenza è stata falsa, complici gli errori arbitrali ma anche una prestazione, contro il Lecce, decisamente deludente. Bisogna subito cambiare marcia, e trovare una vittoria che alla Fiorentina, in campionato, manca da nove partite.

Ecco alcune dichiarazioni di Mihajlovic:

“Come caratteristica delle mie squadre a questa Fiorentina manca la grinta perché tutti i giocatori sanno giocare a calcio. Siamo alla terza giornata di campionato e altre squadre come Milan, Roma, Juve e Palermo non hanno fatto meglio pur avendo speso più di noi. Dato che tutto dipende dai risultati ,se avessimo vinto con il Napoli e pareggiato con il Lecce secondo quello che realmente abbiamo prodotto staremo parlando di una Fiorentina che è partita bene. Io mi reputo contento di quanto la squadra ha espresso nelle due gare, anche se a Lecce abbiamo perso e non dovevamo. Le prime due gare sono state decise da due episodi. La squadra tecnicamente sta bene, ma so anche se veniamo attaccati soffriamo un po’. E’ per questo che voglio migliorare l’aspetto caratteriale della squadra. E’ per questo che ho parlato di carattere da provinciale… A Roma ho passato 7/8 anni nella Lazio vincendo tutto il possibile. Io sono un tifoso della Lazio, ma non domani. Domani cercherò di vincere anche se loro sono una squadra che ti può mettere in difficoltà grazie ai tanti giocatori di qualità. Noi però siamo la Fiorentina e giochiamo in casa nostra perciò dobbiamo vincere.”

Tutti noi siamo qui, ad aspettare proprio una vittoria.