Questo sito contribuisce alla audience di

Fiorentina-Chievo 1-0: commento

Con un gol di Cerci a dieci minuti dalla fine, e tanta fatica, i Viola conquistano tre punti d'oro.

fiorentina chievo

Mamma mia che fatica.

La Fiorentina, nonostante i mille infortuni, oggi doveva assolutamente portare a casa una vittoria, e i tre punti sono arrivati, grazie al gol del giocatore forse meno atteso, il criticatissimo Cerci, al termine di una partita comunque molto sofferta, e tutt’altro che bella. Questa squadra ancora balbetta, ha poco ritmo e poco gioco, e fa una fatica bestiale a segnare. Ha imparato però a non commettere più le sciocchezze di inizio stagione, è diventata abbastanza solida, e nonostante lo scarsissimo spettacolo offerto, continua nella sua risalita.

La partita di oggi non offre certo contenuti mirabolanti. I Viola partono bene, e Kroldrup va vicino al gol dopo pochi minuti. Il ritmo non è eccelso, la squadra di Mihajlovic prova a fare la partita ma trova pochi spazi, Mutu si accende solo a momenti, la linea mediana con Donadel e Bolatti ha qualità prossima allo zero, e le occasioni latitano. Si segnala soprattutto una velenosa punizione di Mutu sulla quale Santana manca la deviazione vincente, e un paio di tentativi di contropiede dei veneti. Poco altro.

Ad inizio ripresa entra Vargas, e regala sicuramente più spinta e più vivacità là davanti; il peruviano prova un paio di conclusioni, e mette un paio di sontuosi cross per Gilardino, che però non trova la rete. I minuti passano sempre più velocemente, ma a dieci minuti dalla fine Mutu si incunea in area, mette in mezzo, Gilardino con una magia riesce a concludere da terra, il portiere respinge, e Cerci, da poco entrato, si avventa sul pallone e lo scaraventa dentro. Il Franchi esplode.

Come prevedibile, la paura ancora si sente, e negli ultimi minuti si soffre, cercando con i denti di mantenere il vantaggio. Il Chievo ha ben 3 occasioni: due volte è scarsa la concretezza dei suoi attaccanti, sulla terza è bravo Boruc. In pieno recupero Cerci in contropiede sfiora la doppietta colpendo il palo.

Finisce il match, con i tre punti in tasca e un lungo sospiro di sollievo. Una Fiorentina incerottata, ruvida, bruttina… ma vincente. In questo momento, va già bene così.

Fonte [foto]