Questo sito contribuisce alla audience di

Si lotta per non retrocedere

L'orribile Fiorentina di questo campionato ha un solo vero obiettivo: conquistare la salvezza.

Mihajlovic fiorentina

Ora possiamo dirlo davvero, senza affondare in un esagerato pessimismo, ma guardando semplicemente alla realtà dei fatti: l’unico obiettivo possibile, per la Fiorentina, in questo momento, è lottare per la salvezza. Altro che Champions (vero Mihajlovic?), altro che Europa League.

I progressi messi in mostra nelle scorse settimane, dopo l’inizio di campionato orribile, si sono rivelati soltanto un fuoco di paglia. La squadra Viola, ieri, ha disputato un’altra prestazione oscena, come tante altre viste in questi mesi, giocando come una provinciale qualsiasi, arroccandosi in difesa per quasi tutti i 90 minuti, facendo un solo tiro in porta in tutta la partita, e finendo per perdere grazie alla totale incapacità di gestire un vantaggio fortunoso e immeritato. Insomma, uno spettacolo indecoroso. Di nuovo.

Ieri sera abbiamo visto Genoa-Napoli, e sembrava di assistere a un altro sport: squadre che correvano dal primo all’ultimo minuto, dando l’anima e regalando anche qualche momento di spettacolo. La Fiorentina, invece, sembra una barca a remi fagocitata dalle onde dell’oceano. Una situazione disarmante.

I 19 punti in classifica sono arrivati quasi tutti al Franchi, e quasi tutti grazie a vittorie striminzite ottenute magari per l’invenzione di un singolo. Ne mancano 21, e vanno fatti il prima possibile, senza pensare a nient’altro, per non cadere nel baratro definitivo.

Partite come quella di ieri sono indegne della gloriosa storia di questa squadra, e avremmo voglia di protestare, a voce alta, ma probabilmente non servirebbe a nulla: attraverso le varie dichiarazioni, infatti, appare piuttosto palese come la società non abbia alcuna intenzione nè di cambiare allenatore nè di spendere durante il mercato di gennaio. Benissimo allora, avanti così: sarà un’appassionante (??) lotta per non retrocedere.

PS: è chiaro che speriamo di essere totalmente smentiti nel 2011. Al momento, però, l’ipotesi appare assai lontana.

Fonte [foto]