Questo sito contribuisce alla audience di

Udinese-Fiorentina 2-1: pagelle

Nella mediocrità generale, non si salva quasi nessuno. Malissimo Avramov, Ljajic... e Mihajlovic.

fiorentina giglio

Avramov = 4,5
Chiamato in causa all’ultimo minuto per l’infortunio di Boruc, è decisamente colpevole sul gol del pareggio.

De Silvestri = 6
Gioca nella fascia non sua, e si vede. Prova a limitare i danni.

Gamberini = 6
Tenta di tenere ordinata la difesa, ci riesce in parte.

Kroldrup = 5,5
Qualche errore di troppo, soffre la velocità degli attaccanti friulani.

Comotto = 6
Spinge poco, ma dietro è piuttosto concentrato.

Donadel = 5
Nervoso e impreciso, si fa ammonire, rischia pure il rosso, e rimane negli spogliatoi alla fine del primo tempo.

D’Agostino = 5,5
Si vede solo a sprazzi, si accende e si spegne. Deve dare di più.

Zanetti = 6
Secondo tempo di sufficiente quantità.

Bolatti = 6
Corre un po’ più del solito, anche se sbaglia molto.

Santana = 6,5
All’inizio è fuori dal gioco, poi trova un gol fortunato ma prezioso, e da lì cresce anche come intensità.

Ljajic = 4,5
Non ne azzecca una. Esce arrabbiato, ma ha poco di cui lamentarsi: deve stare zitto e lavorare.

Vargas = 5,5
Prova un paio di conclusioni da fuori, ma incide pochissimo.

Mutu = 5,5
E’ palesemente fuori ruolo, non tira mai, e trova davvero pochi spunti.

Babacar = 5,5
Il suo ingresso in campo non porta grandi benefici.

Mihajlovic = 4
Come quasi sempre capita, le sue dichiarazioni spavalde in conferenza stampa non trovano alcuna conferma sul campo. La sua Fiorentina affoga nuovamente nella mediocrità, badando solo a difendere come una provinciale qualsiasi, e giustamente esce sconfitta, al termine di un’altra prestazione oscena. Speriamo che nel 2011 ci smentisca, ma a oggi, infortuni a parte, il suo apporto come allenatore risulta pessimo.