Questo sito contribuisce alla audience di

Pensiero negativo e malattia.

“La malattia è il risultato di un pensiero e di un azione sbagliata e scompare quando l’azione e il pensiero sono in ordine.” Con queste parole Edoard Bach dava una prima spiegazione a ciò che intendiamo come malattia, e chiarendo il suo pensiero in altre affermazioni:

L’orgoglio che è arroganza,e rigidità d’animo, farà insorger in noi quei disturbi che provocano rigidità  tensione nel corpo;

il dolore è il risultato della crudeltà. Il malato, quindi impara, attraverso la sua personale sofferenza,  

a non infliggerla ad altri, sia fisicamente che moralmente ;l’instabilità psitica può provocare l’instabilità del corpo, con disturbi che colpiscono il movimento e la circolazione.

 

E.B. accomunava i disagi psitici, le nevrosi e le manie alla malattia fisica. Rimuovendo questi stati d’animo negativi si rimuovono quelle malattie che a lungo andare si trasformeranno in patologie gravi.

Non trascurava anche la relazione tra le  parti del corpo colpite da malattie:

 

“Inoltre la malattia non colpisce una parte del corpo a caso, ma è sempre in relazione alla legge di causa ed effetto. Questo ci aiuterà ancora una volta a ricercare il difetto che ne è alla base. Il cuore, per esempio, fonte di vita, e quindi di amore, viene colpito generalmente quando, nell’individuo, il lato amorevole verso l’umanità non si è sviluppato oppure non è bene orientato. Un affezione alla mano denota omissione o errore nell’azione. Una qualche afflizione a carico del cervello, centro del controllo, indica mancanza di controllo della personalità. E così via, secondo la legge di causa e effetto.

Siamo tutti d’accordo nel riconoscere le molteplici conseguenze che si possono avere a livello fisico per un attacco di collera o per lo schok provocato da una brutta notizia improvvisa. Se gli episodi ordinari possono influenzare così tanto il nostro corpo, un lungo conflitto anima e corpo avrà necessariamente degli effetti molto gravi e radicati nel profondo.”

 

Ogni malattia pertanto è preceduta da uno stato d’animo negativo, che si basa su false interpretazioni del nostro vivere quotidiano, che si fondano su preconcetti spesso sbagliati.

I fiori di Bach lavorano per eliminare questi preconcetti, ammorbidire il nostro pensiero fornendoci quella elasticità mentale ci  permette di tener lontano quei pensieri negativi che sono le fondamenta delle nostre malattie.

 

 

 

Puoi vincere quei stati negativi che ti stanno condizionando la vita, quei pensieri ricorrenti che non ti fanno dormire, che ti attanagliano come una morsa e che t’impediscono di respirare. Sono quei stati d’animo che a lungo si possono trasformare in malattia.

 

Prova con i Fiori di Bach.

Non sono un farmaco. Non sono in contrasto con i farmaci allopatici ne con gli omeopatici e non danno fenomeni di allergia.

Agiscono sul tuo IO con la vibrazione dell’essenza del fiore.

Ricorda che le piante sono state usate a scopo terapeutico fin dalle origini dell’umanità.

 

Per una consulenza:

 

Studio di Naturopatia e Fiori di Bach

tel. 068121888