Questo sito contribuisce alla audience di

b) Cascine's story (part II)

La democrazia della promenade comincia ad affacciarsi con Pietro Leopoldo ...

La storia delle Cascine, come Parco pubblico, inizia nel 1791, quando il granduca di Toscana (Pietro Leopoldo D’Asburgo)decide di rendere pubblico il passeggio nella zona detta delle Cascine dell’Isola.
Il manifesto d’inaugurazione del Parco, affisso su tutti i muri della città, così recitava:

“I - Nella real tenuta delle Cascine dell’Isola è destinata una pubblica festa di gioia per i giorni 3. 4. 5. del prossimo mese di Luglio del 1791.
II - Saranno questi tre giorni occupati da mattina a sera da una continua, non interrotta, serie di Spettacoli e Divertimenti, i quali distribuiti a diverse distanze somministreranno agli spettatori, comoda e grata materia di trattenimento.” (il pubblico bando continuava su questo tono fino al punto XVII…!)

Il parco rimase pubblico fino a che il successore di Pietro Leopoldo, Ferdinando III (che mai aveva visto di buon occhio la realizzazione del parco)decise che era possibile aprirlo al pubblico solo in determinate occasioni come l’Ascensione o le feste della famiglia reale (matrimoni, onomastici, etc.).
I fiorentini si trovarono così nuovamente esclusi dalle meraviglie del parco che così, nei giorni di ardente calura, potevano solo sognare…

Ultimi interventi

Vedi tutti