Questo sito contribuisce alla audience di

Frittelle di riso per la festa del babbo

le frittelle di riso,un dolce tipica della festa del papà, pardòn del babbo a Firenze

frittelle di risoPer San Giuseppe, il 19 marzo, la festa del babbo (rigorosamente ‘babbo’ e mai ‘papà’ dalle nostre parti) si frigge per poter mangiare le frittelle di riso. Non c’è forno o pasticceria in tutta la provincia che oggi non profumi di frittelle. E anche in molte case si conserva questa dolce e gustosissima tradizione.
La ricetta è un po’ lunga ma non difficilissima e sicuramente farete venire l’acquolina in bocca a tutti i vicini di casa. Le varianti sono molte, tutte buone e rispettabilissime, ma per fare le cose secondo tradizione vi propongo la ricetta delle frittelle di riso secondo l’Artusi, un’istituzione, che nel suo arcinoto “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” riporta due versioni di frittelle di riso.

Ecco la più semplice: cuocere 100 grammi di riso in mezzo litro di latte aromatizzato con la scorza di limone, un po’ di sale, un cucchiaino scarso di zucchero. Appena freddato aggiungere un cucchiaio di rhum, tre tuorli e 50 grammi di farina, mescolare bene e lasciar riposare per qualche ora (meglio preparare questo composto la sera prima).
Montare a neve le tre chiare, amalgamarle al composto e gettare in padella, nell’olio bollente, cucchiaiate dell’impasto così ottenuto. Servire le frittelle calde spolverate di zucchero. Consiglio, quest’ultimo, più che inutile: difficilmente, se avete in casa persone di buon appetito, arrriveranno a freddarsi del tutto.

Ultimi interventi

Vedi tutti