Questo sito contribuisce alla audience di

Terremoto in Abruzzo. Firenze si mobilita.

Da Firenze e la Toscana partono i primi aiuti alle popolazioni dell'Abruzzo.

abruzzo terremotoFirenze e la Toscana si mobilitano per far fronte all’emergenza che ha colpito L’Aquila. Dai dieci comandi provinciali dei vigili del fuoco della Toscana già la notte scorsa sono partite le prime squadre di soccorso. Altre ne stanno partendo in questi momenti. La direzione regionale toscana dei Vigili del fuoco ha inviato in Abruzzo anche una sezione comando, con un funzionario e due capo squadra, per coordinare l’attività dei 200 vigili del fuoco. Nel pomeriggio sono partiti con attrezzature per il supporto logistico al personale (tende, cucine, bagni e docce) e personale specialistico in telecomunicazioni per un ponte radio mobile e un furgone attrezzato per comunicazioni satellitari. Per far fronte alle necessità di personale che deve comunque garantire il soccorso tecnico urgente sul territorio è stato disposto il raddoppio dei turni: tutto il personale svolgerà turni di 24 ore alternate a 24 ore di riposo.

A Firenze è aperta la Sala operativa nazionale dell’Ugem (Ufficio emergenze di massa) della Confederazione nazionale delle Misericordie d’Italia e il direttore Paolo Diani, è partito all’alba verso L’Aquila, insieme ad alcuni volontari, per coordinare il lavoro dell’Ugem e predisporre l’allestimento del campo base delle Misericordie nella zona assegnata dal Dipartimento della Protezione civile, a Coppito, vicino a L’Aquila. Lo rende noto la Confederazione delle Misericordie.

Si mobilitano anche i partiti. ”Stiamo mobilitando tutto il partito e tutti i nostri volontari offrendo la loro disponibilita’, mezzi, strutture a Protezione Civile ed Enti Locali per contribuire in tutti i modi possibili al supporto dei soccorsi delle popolazioni colpite dal terremoto di questa notte in Abruzzo”. Cosi’ Andrea Manciulli, presidente della Conferenza dei segretari regionali del Partito Democratico e segretario regionale del Pd della Toscana, comunica la mobilitazione del Pd toscano. ”Invito tutti - aggiunge Manciulli - a sostenere la raccolta fondi lanciata dalla Caritas per questa emergenza”.
Giovanni Galli, candidato sindaco per il PDL mette a disposizione il proprio comitato elettorale cittadini che intendono contribuire alla mobilitazione a sostegno delle vittime del terremoto possono portare acqua e viveri alla sede del comitato elettorale di viale Spartaco Lavagnini. Sarò io stesso a farmi da tramite con le associazioni impegnate nelle operazioni di sostegno alle popolazioni”.

Ultimi interventi

Vedi tutti