Questo sito contribuisce alla audience di

A luglio il 730 passa alla cassa

Rimborsi o trattenute direttamente in busta paga

Quanto risulta dal prospetto di liquidazione 730- 3 sia a credito sia a debito finisce direttamente in busta paga a partire dal mese di luglio (o sui ratei di pensione a partire dal mese di agosto o di settembre); è in quei mesi, infatti, che il datore di lavoro (o l’ente pensionistico) effettua i rimborsi o trattiene le imposte dovute (Irpef, addizionale regionale, addizionale comunale, acconto del 20% per alcuni redditi a tassazione separata). Da quest’anno, vista la curiosa abitudine degli italiani di presentare modelli 730 molto vicini allo zero anche a proprio sfavore, i debiti o i crediti risultanti dal modello 730, contrariamente a quanto avviene con il modello UNICO, sono, rispettivamente, trattenuti o rimborsati, anche se d’importo inferiore a euro 10,33 (lire 20.000).