Le differenze fra ditta individuale e società

Ecco una rapida sintesi delle differenze fra ditta individuale e società, con in evidenza le principali caratteristiche.

Ditta individuale

Caratteristiche:Impresa ed imprenditore sono una sola e medesima persona.
Costituzione: Le formalità di creazione dell’impresa sono ridotte al minimo: immatricolazione alla Camera di commercio e richiesta di una partita IVA. Può successivamente essere convertita in società.
Denominazione: L’impresa porta ufficialmente il nome dell’imprenditore (che quindi è noto ai terzi), cui è possibile aggiungere un nome commerciale
Patrimonio sociale: I patrimoni professionali e personali sono giuridicamente confusi.Il bilancio non è soggetto a pubblicazione.
Responsabilità dei soci: L’imprenditore è responsabile dei debiti dell’impresa con l’insieme dei suoi beni, compresi quelli che ha acquistato con i suoi congiunti, se è in regime di comunione dei beni.
Amministrazione: Una grande libertà d’azione. L’imprenditore dispone, quale unico proprietario, della libertà in tutte le sue decisioni imprenditoriali. Riccorrendo alcune condizioni, si può tenere una contabilità semplificata
Tassazione: I proventi dell’impresa saranno indicati e tassati nella dichiarazione dei redditi dell’imprenditore

Società

Caratteristiche:Creare una società è dare nascita ad una nuova persona, giuridicamente distinta dal o dai soci fondatori.
Costituzione: La creazione di società richiede formalità particolari: redazione, approvazione e registrazione di statuti, iscrizione in registri pubblici….
Denominazione:Trattandosi di una “nuova persona”, la società ha un nome (denominazione sociale), un domicilio (sede sociale) e dispone di un fondo minimo che costituisce il suo patrimonio iniziale per far fronte ai primi investimenti ed alle prime spese (capitale sociale). Nelle società di capitali (srl e spa) la proprietà non è conosciuta all’esterno.
Patrimonio sociale: L’impresa dispone di un patrimonio proprio.
L’utilizzo dei beni sociali a fini personali può essere perseguito come reato. Il bilancio è reso pubblico.
Responsabilità dei soci: In caso di difficoltà ed in assenza di gravi difetti nella gestione che potrebbero essere ascritti ai dirigenti, i beni personali di questi saranno al sicuro dai creditori dell’impresa, con l’eccezione della società in nome collettivo nella quale ciascun associato è solidalmente ed illimitatamente responsabile con la società; stessa cosa per la società in accomandita, ma solo per i soci accomandante.
Amministrazione: L’amministratore designato per rappresentare la società di fronte a terzi, non agisce in conto proprio, ma in nome e per conto di una persona morale distinta. Deve dunque rispettare certe formalità quando deve prendere decisioni importanti. Inoltre, deve periodicamente rendere conto ai soci della sua gestione.
Tassazione:Il reddito delle società di persone (snc e sas) è tassato in capo ai soci, anche se non percepito. La srl e la Spa dispongono, in quanto società di capitali, di una propria personalità giuridica e sono quindi soggette a imposizione separatamente. Per lei, in quanto imprenditore, ciò significa una doppia imposizione, poiché il risultato dell’impresa è anzitutto soggetto a imposizione a livello della società quale utile dell’impresa e poi a livello del proprietario dell’impresa quale reddito (anche se con alcuni correttivi) Se ricorrono determinate condizioni, le perdite fiscali delle società possono essere dedotte dal reddito dei soci.

Roberto Pagano
www.lacontabilitaonline.net

Peeplo Search

Vuoi inserire la Search di Peeplo sul tuo sito ?

Provala subito!