Spese detraibili del modello 730/2009

L'elenco completo delle spese detraibili del 730/2009


Dopo aver pubblicato il mio intervento relativo alle novità previste introdotte per la compilazione del modello 730/2009 relativo ai redditi dell’anno 2008, di seguito vi elenco dettagliatamente gli oneri deducibili e detraibili dal reddito che consentono di ricevere il rimborso dell’imposta IRPEF direttamente in busta paga o sul cedolino della pensione a partire dal mese di luglio 2009, con il dettaglio dei documenti da fornire ai C.A.F. per la corretta elaborazione del modello:

· spese mediche, specialistiche, ticket, protesi, assistenza specifica, ecc.(per le protesi, in luogo della prescrizione medica può essere prodotta specifica autocertificazione),
· spese sostenute per veicoli per i portatori di handicap,
· spese per l’acquisto di cani guida,
· interessi su mutui ipotecari e documentazione necessaria per verificare il diritto ad usufruire delle relative detrazioni, ad esempio: contratto di mutuo e contratto di acquisto, quietanze interessi,
· interessi per prestiti o mutui agrari,
· premi di assicurazione (esempio polizze vita, infortuni, rischio di morte, di invalidità permanente, di non autosufficienza nel compimento degli atti quotidiani) e documentazione necessaria per verificare il diritto ad usufruire delle relative detrazioni,
· tasse scolastiche e/o universitarie,
· spese funebri,
· spese per addetti all’assistenza personale,
· spese per attività sportive per ragazzi,
· spese per intermediazione immobiliare,
· spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede,
· erogazioni liberali a favore dei partiti politici, delle ONLUS, delle associazioni sportive dilettantistiche, delle associazioni di promozione sociale, della società di cultura “Biennale di Venezia, per attività culturali ed artistiche, a favore di enti operanti nello spettacolo, a favore di fondazioni operanti nel settore musicale, a favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado;
· contributi associativi alle società di mutuo soccorso,
· spese relative a beni soggetti a regime vincolistico,
· spese veterinarie,
· spese sostenute per servizi di interpretariato dai soggetti riconosciuti sordomuti ai sensi della legge 26 maggio 1970, n° 381,
· spese sostenute dai docenti delle scuole di ogni ordine e grado, anche non di ruolo con incarico annuale, per l’autoaggiornamento e per formazione,
· le spese sostenute per l’acquisto degli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale resi da enti pubblici ovvero da soggetti privati autorizzati al trasporto pubblico,
· spese per asili nido,
· contributi previdenziali volontari (riscatto laurea e militare, ricongiunzioni per periodi assicurativi, ecc.),
· premio assicurazione auto (Servizio Sanitario Nazionale ),
· contributi agricoli unificati versati all’INPS – Gestione ex Scau – per costituire la propria posizione previdenziale e assistenziale,
· versamenti periodici corrisposti al coniuge separato (oltre alle ricevute occorre produrre copia della sentenza di separazione, annullamento o divorzio e il codice fiscale del beneficiario),
· contributi previdenziali ed assistenziali obbligatori versati per gli addetti ai servizi domestici ed all’assistenza personale o familiare (esempio colf, baby sitter e assistenti alle persone anziane),
· contributi ed erogazioni a favore di istituzioni religiose,
· spese mediche e di assistenza specifica per i portatori di handicap),
· contributi versati ai fondi integrativi del Servizio Sanitario Nazionale,
· contributi per i paesi in via di sviluppo,
· erogazioni liberali (Onlus, Associazioni promozione sociale, ecc.),
· erogazioni liberali a favore di enti di ricerca e enti parco,
· altri oneri deducibili (rendite, vitalizi, assegni alimentari, canoni livelli e censi gravanti sui redditi degli immobili, 50% delle imposte arretrate, 50% delle spese sostenute dai genitori adottivi di minori stranieri, ecc.),
· contributi versati alle forme pensionistiche complementari e contributi versati alle forme pensionistiche individuali,
· spese sostenute per il recupero del patrimonio edilizio (copia della comunicazione e della relativa ricevuta postale della raccomandata con la quale è stata trasmessa al Centro Operativo di Pescara, copia delle fatture e dei bonifici bancari o postali con i quali è stato eseguito il pagamento, copia della dichiarazione di esecuzione dei lavori, sottoscritta da un soggetto iscritto negli albi degli ingegneri, architetti e geometri ovvero da altro soggetto abilitato all’esecuzione degli stessi, nell’ipotesi di interventi il cui importo complessivo è superiore a 51.645,69 euro. Nel caso di interventi effettuati su parti comuni di edifici non occorre allegare tale documentazione se l’amministratore del condominio certifica di aver adempiuto a tutti gli obblighi previsti per poter usufruire della detrazione di imposta del 41% o 36%. Nel caso di acquisto o assegnazione di unità immobiliari facenti parte di un edificio sul quale sono stati effettuati interventi di restauro e risanamento conservativo occorre produrre copia dell’atto pubblico di compravendita o assegnazione o nel caso di pagamento di acconti copia del compromesso di vendita registrato,
· spese per la sostituzione di frigoriferi, congelatori e loro combinazioni,
· spese per acquisto motori ad elevata efficienza,
· spese per acquisto variatori di velocità,
· spese sostenute per l’effettuazione di interventi finalizzati al risparmio energetico degli edifici esistenti, copia asseverazione di un tecnico abilitato, copia dell’attestato di certificazione o qualificazione energetica, copia scheda informativa (allegato E), ricevuta comprovante l’invio all’ENEA della copia dell’attestazione di certificazione o qualificazione energetica e della scheda informativa, fatture o ricevute fiscali per le spese sostenute, bonifico bancario o postale, nel caso di interventi effettuati su parti comuni di edifici non occorre allegare tale documentazione se l’amministratore del condominio certifica di aver adempiuto a tutti gli obblighi previsti dalla legge,
· copia del contratto di locazione per fruire delle detrazioni previste a favore degli inquilini,
· spese sostenute dai non vedenti per il mantenimento dei cani guida.

Il modello 730/2009 e le relative istruzioni sono disponibili sul sito www.agenziaentrate.gov.it.

Roberto Pagano
www.lacontabilitaonline.net

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • renato

    28 Jan 2010 - 21:00 - #1
    0 punti
    Up Down

    vorrei sapere gentilmente se le spese fatturate da un avvocato per l’effettuazione di un ricorso al TAR possono essere detratte nel modello 730.
    grazie, se possibile la risposta sulla mia e-mail

Peeplo Engine

Un motore di ricerca nuovo, ricco e approfondito.

Inizia ora le tue ricerche su Peeplo.