Questo sito contribuisce alla audience di

Le Procedure Obbligatorie per le Colf

Le procedure obbligatorie per assumere una Colf o una Badante


Un particolare approfondimento meritano le procedure da seguire per l’assunzione dei lavoratori domestici sia di nazionalità italiana che esteri.
Per i primi, il datore di lavoro può assumere direttamente il lavoratore domestico, dopo aver concordato gli elementi del rapporto di lavoro (orario, retribuzione, ferie ecc.).
Il lavoratore può essere assunto anche se non è iscritto nelle liste del collocamento.
Per i nostri amici ed amiche che non sono di nazionalità italiana va distinto il caso in cui il lavoratore si trovi già sul territorio italiano, con regolare permesso di soggiorno, da quello in cui lo stesso si trovi ancora nel suo paese.
Lo schema seguente vuole essere una sintesi dei primi adempimenti necessari per assumere un lavoratore domestico sia esso addetto alle faccende domestiche, che badante, cuoco o governante.

A tal proposito vi segnalo il link del sito ufficiale dell’ Inps in cui troverete tutta la modulistica che sarà riportata nel mio intervento, anche quella relativa al permesso di soggiorno, con gli ultimi aggiornamenti normativi in relazione anche al cd. Decreto Flussi.

Lavoratore Italiano e dell’Unione Europea:

Documenti del lavoratore necessari al fine dell’inoltro delle pratiche agli enti competenti:

* Libretto di lavoro;
* Documento di identità valido;
* Codice fiscale (reperibile presso l’Agenzia per le Entrate di Zona);
* Eventuale numero di iscrizione INPS (se il lavoratore ha gia una posizione aperta presso l’ente);
* Dichiarazione di assenso del genitore autenticata dal Comune di residenza (per i lavoratori minorenni);

Azioni per la regolarizzazione a cura del datore di lavoro:

* inoltrare la denuncia nominativa del rapporto di lavoro all’INAIL il giorno stesso dell’assunzione del lavoratore;
* Inviare una dichiarazione del rapporto di lavoro alla Questura - Ufficio Immigrazione entro le 24 ore;
* inoltrare la denuncia all’INPS entro 10 giorni dalla fine del trimestre tramite il modello LD-09 (in distribuzione presso le competenti sedi INPS).

Lavoratore Extra Unione Europea:

Documenti del lavoratore necessari al fine dell’inoltro delle pratiche agli enti competenti:

* Permesso di soggiorno in corso di validità;
* Passaporto in corso di validità;
* Libretto di lavoro (da richiedere al comune di residenza);
* Codice fiscale;
* Eventuale numero di iscrizione INPS Eventuale (se il lavoratore ha gia una posizione aperta presso l’ente);

Azioni per la regolarizzazione a cura del datore di lavoro:

* inoltrare la denuncia nominativa del rapporto di lavoro all’INAIL il giorno stesso dell’assunzione del lavoratore;
* Inviare una dichiarazione del rapporto di lavoro alla Questura - Ufficio Immigrazione entro 24 ore dalla data di assunzione;
* Inoltrare la denuncia all’INPS entro 10 giorni dalla fine del trimestre tramite il modello LD-09.

Se il lavoratore è convivente il datore di lavoro deve anche:

* Inoltrare direttamente al commissariato P.S. di zona o a mezzo raccomandata il modulo ” Comunicazione di Cessione di fabbricato” entro le 48 ore dalla data di assunzione.
* recarsi all’Ufficio Anagrafe e chiedere la residenza presso il datore di lavoro entro i 20 giorni.

Come inoltrare la denuncia nominativa degli assicurati: all’INAIL

All’INAIL va comunicata solo l’esistenza del rapporto di lavoro, ma non va versata alcuna somma: i contributi pagati all’INPS comprendono anche una quota a titolo di premio assicurativo per la prevenzione degli infortuni.

Documenti necessari:

* Documento di identità del lavoratore e codice fiscale;
* Documento di identità del datore di lavoro e codice fiscale;
* Data di inizio del rapporto di lavoro .

Dove presentare la denuncia:

* recandosi in qualsiasi sede INAIL del territorio nazionale;
* telefonando al numero 803888 (call center):la telefonata viene registrata e prova che l’obbligo di legge è stato assolto.;
* tramite posta elettronica all’indirizzo: dna@inail.it ;
* tramite posta ordinaria da inviare a qualsiasi sede locale INAIL;
* tramite FAX: numero verde 800.657.657 ( modello )

Al verificarsi della cessazione del rapporto di lavoro deve essere inotrata pari comunicazione sia che la cessazione avvenga per dimissioni del lavoratore, sia che avvenga per licenziamento dello stesso.

Come inoltrare la denuncia nominativa all’INPS

La comunicazione deve essere inoltrata all’Inps entro 10 giorni dalla fine del trimestre tramite il modello LD-09.
L’INPS ha l’obbligo di comunicare all’ Ufficio Circoscrizionale per l’impiego (ex Ufficio di Collocamento) l’avvenuta assunzione.

Documenti necessari:

* Documento di identità del lavoratore e codice fiscale;
* Documento di identità del datore di lavoro e codice fiscale;
* Permesso di soggiorno in corso di validità (per i lavoratori extracomunitari);

Dati richiesti per la compilazione del Modello LD-09:

* Generalità, residenza e codice fiscale del datore di lavoro;
* Generalità, residenza e codice fiscale del lavoratore;
* Indirizzo presso il quale l’INPS invierà i bollettini di pagamento;
* Indirizzo dove si svolge il rapporto di lavoro;
* Estremi del documento di Identità sia del datore di lavoro che del lavoratore;
* Estremi del permesso di soggiorno.

Dove presentare la denuncia:

* Sportelli INPS;
* Via internet;

Roberto Pagano
www.lacontabilitaonline.net