Questo sito contribuisce alla audience di

Attenti alle false richieste di rimborsi fiscali

Leggere con attenzione per evitare di essere frodati !!!


Un’importante news pubblicata dal sito Contribuenti.it che mette in guardia da false mail che stanno arrivando ai contribuenti che aspettano da anni i rimborsi fiscali.
E’ il caso di dire : “al danno si aggiunge la beffa” !!
Leggete con attenzione……

False e-mail inoltrate dall’indirizzo dell’Agenzia delle Entrate info@agenziaentrate.gov.it stanno giungendo in questi giorni ai contribuenti italiani per richiedere di compilare il modulo di pagamento con le coordinate bancarie, i dati della carta d’identità e del codice fiscale. E’ questa l’ultima trovata per frodare 12,4 milioni di contribuenti che attendono invano i rimborsi fiscali per un importo complessivo di 55,8 miliardi di euro, con tempi medi di attesa 14,3 anni.
“Cari Richiedente, 2009 – Ricalcolare Rimborso Fiscali. Dopo l’ultimo calcolo annuale della vostra attivita fiscali abbiamo stabilito che si ha diritto a ricevere un rimborso di 284,23 EURO IL TUO NUMERO DI RIMBORSO FISCALE: 2790216815IT1/48, si prega di compilare il modulo di pagamento da e-mail. Si prega di inviare il rimborso fiscale e ci permettono 3-9 giorni lavorativi al fine di processo. Grazie, Paolo Barricelli – Agenzia delle Entrate – info@agenziaentrate.gov.it – via G. De Marchi, 16 30175 Marghera.: così si legge su uno dei tanti messaggi sgrammaticati di posta elettronica esibiti a “Lo Sportello del Contribuente”, da parte di increduli cittadini che si sono visti recapitare l’amara sorpresa e che ricordano solo vagamente quelli veri.
Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani ricorda che i rimborsi fiscali sono fermi da tempo perchè l’Amministrazione non ha fondi.
Il debito del fisco verso i contribuenti è cresciuto di 1,3 miliardi rispetto al mese precedente quando viaggiava sui 54,5 miliardi di euro.
Anche di questa truffa a scapito dei cittadini, Contribuenti.it ha doverosamente messo al corrente le Autorità competenti ed auspica che la Procura della Repubblica apra una indagine sui falsi e veri rimborsi fiscali.
“Bisogna subito intervenire e metter mano alla annosa questione dei rimborsi delle imposte – afferma Vittorio Carlomagno, presidente di Contribuenti.it Associazione Contribuenti Italiani – Per combattere l’evasione fiscale bisogna essere credibili e rispettare i diritti dei contribuenti. E’ arrivato il momento di rimborsare ai cittadini onesti le imposte pagate in eccesso”.
Per ottenere informazioni sui rimborsi fiscali veri, Contribuenti.it ha istituito il sito www.agenziauscite.it dove gratuitamente vengono fornite le istruzioni per poter ottenere in tempi celeri i famigerati rimborsi fiscali, anche avvalendosi della giustizia tributaria.

Fonte: Contribuenti.it

Roberto Pagano
www.lacontabilitaonline.net