Questo sito contribuisce alla audience di

La Scadenza del Modello Unico

Entro il giorno 30 Settembre va inviato il Modello Unico


Entro mercoledì 30 Settembre scade il termine per l’invio telematico delle dichiarazione dei redditi, ossia il Modello Unico oppure l’ Unico Mini utilizzabile sia per le persone fisiche che per le società con esercizio coincidente con l’anno solare.

La presentazione di Unico va eseguita obbligatoriamente per via telematica, ad eccezione di casi particolari (dichiarazione dei redditi presentata da un erede per il contribuente deceduto o da parte di coloro che non hanno un sostituto d’imposta al momento della dichiarazione perché il rapporto di lavoro è cessato), per i quali è prevista anche la possibilità di consegnare il modello cartaceo tramite un ufficio postale.
Si ricorda che, per tale modalità, il termine ultimo è scaduto il 30 giugno scorso.

Il Modello Unico deve essere utilizzato da
:

* coloro che hanno prodotto redditi di impresa o di lavoro autonomo, titolari di partita Iva
* chi deve presentare anche una delle seguenti dichiarazioni: Iva, Irap o 770
* chi non ha avuto la residenza in Italia nel corso del 2008 e/o nel 2009
* chi ha percepito redditi dichiarabili nel 730, ma nel 2009 è dipendente di datori di lavoro non obbligati a effettuare le ritenute di acconto (colf, badanti, autisti, ecc.)
* chi ha prodotto redditi “diversi” non dichiarabili nel 730, quali, ad esempio, i proventi derivanti da cessioni di aziende
* chi ha realizzato plusvalenze derivanti dalla cessione di partecipazioni qualificate o dalla cessione di partecipazioni qualificate in società residenti in Paesi a fiscalità privilegiata, i cui titoli non sono negoziati in mercati regolamentati
* chi ha percepito redditi, in qualità di beneficiario, derivanti da “trust”
* chi deve presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti.

Il Modello Unico Mini debutta quest’anno e può essere utilizzato da coloro che non hanno variato il domicilio fiscale dal 1° novembre 2007 alla data di presentazione della dichiarazione e che:

• non sono titolari di partita IVA
• hanno percepito uno o più dei seguenti redditi:
– redditi di terreni e di fabbricati
– redditi di lavoro dipendente o assimilati e di pensione
– redditi derivanti da attività commerciali e di lavoro autonomo non esercitate
abitualmente e dall’assunzione di obblighi di fare, non fare e permettere
• intendono fruire delle detrazioni e deduzioni per gli oneri sostenuti, nonché delle detrazioni per carichi di famiglia e lavoro
• non devono presentare la dichiarazione per conto di altri (ad. esempio erede, tutore, ecc.)
• non intendono indicare un domicilio per la notificazione degli atti diverso dalla residenza anagrafica
• non devono presentare una dichiarazione correttiva nei termini o integrativa.

Come avviene per la tradizionale denuncia dei redditi, nel modello Unico Mini si possono indicare tutte le spese detraibili o deducibili sostenute nel 2008 e sfruttare le altre agevolazioni introdotte per il 2008.

Clicca qui per accedere al mio intervento in cui sono riportate le novità, le istruzioni per la compilazione e la modulistica relativa

Come compilare da soli il modello Unico Mini

La scadenza del 30 settembre riguarda anche Unico SP (società di persone ed equiparate), Unico SC (società di capitali, enti commerciali ed equiparati) e Unico ENC (enti non commerciali ed equiparati).
Per quanto concerne gli ultimi due modelli, l’appuntamento è fissato al 30 settembre se il periodo d’imposta coincide con l’anno solare.

Roberto Pagano
www.lacontabilitaonline.net