Questo sito contribuisce alla audience di

L'Alfabeto del Fisco- dalla A alla Zeta-

Tutte le parole del fisco spiegate dalla A alla Zeta - Parte 9-Lettera C-


Continuiamo con l’iniziativa “Alfabeto del Fisco”

Carousel fraud
Sono frodi molto frequenti nelle transazioni di merci e consistono, essenzialmente, nell’interposizione di soggetti irreperibili nelle transazioni commerciali. Normalmente la procedura che si innesca è la seguente: la società B, con sede nella Ue, acquista beni da una società A stabilita in altro Stato membro. Come accade nelle transazioni comunitarie, a fronte di tale acquisto, l’onere del pagamento dell’Iva si riversa sull’acquirente B. Questi cede a sua volta i beni, generalmente a prezzo ridotto, a un terzo soggetto C residente nel medesimo Stato. B, però, omette di versare l’imposta dovuta. La società C, secondo acquirente e definita società “tampone”, rivende i beni a un’altra società residente con un margine di ricavo esiguo, paga l’imposta e ne chiede, al contempo, la restituzione (v. Frode carosello).
Cartelle di pagamento
Avvisi predisposti dagli agenti della riscossione e notificati al contribuente, contenenti l’invito a pagare entro sessanta giorni le somme iscritte a ruolo.
Cassetto fiscale
Servizio telematico dell’agenzia delle Entrate che dà ai contribuenti la possibilità di consultare, in tutta sicurezza, le proprie informazioni fiscali (dichiarazioni presentate, rimborsi di imposte dirette e indirette, versamenti effettuati tramite i modelli F24 e F23, atti del registro che li riguardano eccetera).
Categorie catastali
Tipologie con cui sono classificati gli immobili. Le categorie catastali sono cinque: A (abitazioni), B (edifici a uso collettivo, come caserme o scuole), C (commerciali, come box, negozi, tettoie), D (immobili industriali), E (immobili speciali). In ogni categoria ci sono più sottocategorie.
Centri di assistenza multicanale
Forniscono ai contribuenti informazioni di base sullo stato delle pratiche fiscali, sugli adempimenti tributari (normativa, scadenze) e sulla posizione fiscale del singolo contribuente (dichiarazioni, avvisi di irregolarità), nonché assistenza sull’invio telematico delle dichiarazioni dei redditiSinonimi: nei casi meno complessi, gli operatori del Cam possono correggere eventuali errori e annullare atti amministrativi (come, ad esempio, le comunicazioni di irregolarità) di cui accertino l’illegittimità. Il servizio, cui si accede chiamando il numero 848.80
Centri operativi
Organismi istituiti a Venezia e Pescara in concomitanza con la soppressione dei Centri di servizio. Sono diventati gli uffici competenti a cui i contribuenti devono inviare alcune comunicazioni e richieste, tra cui le comunicazioni per le agevolazioni fiscali previste in materia di ristrutturazioni edilizie (che vanno inviate al Centro operativo di Pescara). I Centri operativi svolgono, inoltre, attività di gestione e controllo su istanze e ricorsi che i contribuenti devono presentare ad altri uffici dell’Agenzia.
Centro degli interessi vitali
Luogo in cui un individuo mantiene il fulcro delle proprie attività personali ed economiche. E questo con riferimento alle relazioni familiari, alla sede dei propri affari o di gestione delle sue proprietà.
Certificazione tributaria (”Visto pesante”)
Certificazione attestante che il soggetto incaricato del controllo (”certificatore”) ha accertato l’esatta applicazione delle norme tributarie relative al reddito d’impresa ed eseguito gli adempimenti, i controlli e le attività, indicate annualmente con un apposito decreto. Sono abilitati al rilascio della Certificazione tributaria i revisori contabili iscritti da almeno 5 anni agli albi dei dottori commercialisti, ragionieri e periti commerciali e dei consulenti del lavoro, abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni. Come per il visto di conformità e l’asseverazione, i certificatori devono preventivamente comunicare tale attività di controllo alla direzione regionale delle Entrate competente e stipulare una polizza assicurativa a copertura dei danni eventualmente provocati. Possono ottenere la certificazione tutti i contribuenti titolari di reddito di impresa in regime di contabilità ordinaria.
Certificazioni fiscali
Strumenti di “supervisione” fiscale il cui esercizio è affidato a soggetti terzi professionalmente abilitati, al fine di garantire ai contribuenti che se ne avvalgono il corretto assolvimento di taluni adempimenti tributari. Le certificazioni fiscali possono consistere nel visto di conformità, nell’asseverazione e nella certificazione tributaria.
Cessioni intracomunitarie
Costituiscono cessioni intracomunitarie, non imponibili ai fini Iva, le cessioni di beni effettuate dal territorio di uno Stato a quello di un altro Stato comunitario, sempre che si verifichino le seguenti condizioni: il venditore è un soggetto passivo in Italia, l’acquirente è un soggetto passivo in un altro Stato membro, la cessione è effettuata a titolo oneroso.

Roberto Pagano
www.lacontabilitaonline.net