Questo sito contribuisce alla audience di

La Comunicazione Unica d'Impresa

Forse si potrà assolvere a tutti gli adempimenti con la Comunicazione Unica


Buone notizie per chi si appresta ad iniziare una nuova attività e vuole “scappare” dalla burocrazia.

Dal 1° Ottobre un unico modulo inviato via Internet alle Camere di Commercio consentirà di assolvere tutti gli adempimenti relativi al Registro delle imprese, INPS, INAIL e Agenzia delle Entrate

Niente più code agli sportelli e nessuna duplicazione di informazioni tra quattro amministrazioni diverse. Dal 1° Ottobre, infatti, sarà disponibile un unico modulo da compilare ed inviare comodamente nell’arco dell’intera giornata tramite Internet. Attraverso questo modulo si avrà la certezza di ricevere, in tempo reale e senza muoversi dal proprio computer, il via libera per creare, modificare o chiudere un’impresa, assolvendo a tutti gli obblighi riguardanti il Registro delle imprese, l’INPS per gli aspetti previdenziali, l’INAIL per quelli assicurativi, l’Agenzia delle Entrate, per quelli fiscali e per l’ottenimento della partita Iva. Tutto ciò sarà possibilie, come detto, grazie alla Comunicazione Unica, che giunge alla fase di sperimentazione; La sperimentazione si concluderà il 31 marzo 2010 e, dal 1° aprile, le comunicazioni di avvio dell’impresa dovranno essere presentate unicamente per via telematica o su supporto informatico all’ufficio del registro delle imprese. Tutte le Camere di Commercio, comunque, hanno già effettuato i test necessari a mettere a punto l’infrastruttura telematica gestita da Infocamere, ricevendo, fino ad oggi, circa 28mila comunicazioni uniche.

L’operazione, pur essendo risultata gravosa e complessa, produrrà cospicui benefici, non ultimo il risparmio di circa 1.000 euro al mese che, in media, ogni impresa spende per adempimenti. Riducendo tutto ad una sola comunicazione, possibile per di più per via telematica, gli obblighi prima dovuti a 4 amministrazioni diverse, l’imprenditore impiegherà molto meno tempo e meno risorse umane, a tutto vantaggio del core business dell’impresa stessa.

Le amministrazioni destinatarie della “comunicazione unica” sono gli uffici del Registro delle imprese delle Camere di Commercio, l’Agenzia delle Entrate, l’INPS, l’INAIL, le commissioni provinciali per l’artigianato ovvero gli uffici preposti alla tenuta dell’Albo delle imprese artigiane e il Ministero del Lavoro, della salute e delle politiche sociali.
L’Unioncamere, d’intesa con l’Agenzia delle Entrate, l’INPS e l’INAIL, ha convenuto che, a partire del 1° ottobre 2009, la procedura potrà essere utilizzata su tutto il territorio nazionale per effettuare i seguenti adempimenti:
a) dichiarazione di inizio attività, variazioni dati e cessazioni dell’attività ai fini IVA;
b) domanda di iscrizione di nuove imprese, modifica e cessazione nel registro delle imprese e nel R.E.A. (escluso il deposito di bilancio);
c) domanda di iscrizione ai fini INAIL (le variazioni e le cessazioni saranno rese disponibili nei primi giorni del 2010);
d) domanda di iscrizione, variazione e cessazione al registro delle imprese con effetto per l’INPS relativamente alle imprese artigiane ed esercenti attività commerciali;
e) domanda di iscrizione e cessazione di impresa con dipendenti ai fini INPS;
f) variazione dei dati d’impresa con dipendenti sempre ai fini INPS;
g) domanda di iscrizione di impresa agricola ai fini INPS (le variazioni e le cessazioni saranno rese disponibili, invece, nel mesi di febbraio 2010).

Le domande di iscrizione, variazione e cessazione delle imprese artigiane nell’albo delle imprese artigiane seguiranno invece quanto disposto dalle leggi regionali in materia, alcune delle quali sono state di recente modificate per adeguarne il contenuto all’articolo 9 della legge 2 aprile 2007 n. 40, istitutivo di ComUnica.

Roberto Pagano
www.lacontabilitaonline.net