Questo sito contribuisce alla audience di

Sospensione Rate Mutuo dal 2010

Mutui: con il “Piano famiglie” sospensione rate rimborso per nuclei in difficoltà


Buone notizie per il pagamento dei mutui di casa delle famiglie in difficoltà.
A partire dal Gennaio 2010, i disoccupati, cassintegrati ed alcune categorie disagiate potranno usufruire della sospensione di un anno del pagamento delle rate di mutuo.
Di seguito risporto il comunicato stampa ufficiale dell’ABI avente come oggetto questa importante misura.

“Il Comitato Esecutivo dell’ABI ha approvato oggi a Milano il “Piano famiglie” dando mandato al Presidente dell’Associazione, Corrado Faissola, e al Direttore Generale, Giovanni Sabatini, di avviare le azioni necessarie a coordinare ed estendere le misure già in atto a sostegno dei rapporti di credito con le famiglie in difficoltà a seguito della crisi. Ai fini dell’attuazione delle misure individuate, verrà avviato un colloquio con Associazioni dei consumatori, Governo, enti pubblici e soggetti privati.

All’interno del “Piano famiglie”, ABI ha deciso di offrire la possibilità di sospendere il rimborso delle operazioni di mutuo per un tempo di 12 mesi, nei confronti di famiglie disagiate quali:
- perdita del posto di lavoro dipendente a tempo indeterminato o termine del contratto di lavoro
dipendente a tempo determinato, parasubordinato o assimilato;
- cessazione dell’attività di lavoro autonomo;
- morte di uno dei componenti il nucleo familiare percettore del reddito di sostegno della
famiglia;
- interventi di sostegno al reddito per la sospensione del lavoro (Cig e Cigs).
Con questo provvedimento, che sarà operativo da gennaio 2010, le banche che aderiranno potranno mettere a disposizione sul territorio un ulteriore efficace strumento di sostegno per le famiglie.

In generale, con il “Piano famiglie” ABI intende coinvolgere interlocutori istituzionali e della società civile su tre principali obiettivi:
- innalzare la sostenibilità finanziaria delle operazioni di credito alle famiglie, adottando una
misura di sospensione dei rimborsi di mutui in essere per i nuclei in situazioni di difficoltà
oggettiva;
- gestire il confronto con i principali interlocutori pubblici e privati;
- coordinare e comunicare efficacemente gli strumenti di incentivazione già esistenti, molti dei quali costruiti in partnership con le pubbliche amministrazioni.
Il Piano si focalizza sulle misure oggi attive e relative alla sostenibilità della rata di mutuo per le famiglie che abbiano perso il reddito a causa della crisi; all’accesso a nuovo credito per garantire alcuni consumi primari; al sostegno per l’avvio di micro attività imprenditoriali o alla ricerca di
nuova occupazione. Alcune di questi strumenti sono messi a disposizione dall’industria bancaria in modo autonomo (portabilità e rinegoziazione dei mutui), altri derivano da partnership con il Governo, le Regioni, i Comuni e la Conferenza Episcopale Italiana, che hanno istituito appositi
fondi di garanzia o fondi a copertura di determinati oneri (interessi, commissioni ecc.), altri ancora da accordi con le parti sociali (convenzione per l’anticipazione Cig-Cigs).”


Roberto Pagano

www.lacontabilitaonline.net

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • orlando malito

    08 Jan 2010 - 12:57 - #1
    0 punti
    Up Down

    Peccato che le banche aderenti siano poche per ora e tutte piccoline. Se resta questa la situazione ne gioveranno un centinaio di famiglie in tutta Italia. O mi sbaglio?

  • Filippo Z.

    10 Jan 2010 - 17:17 - #2
    0 punti
    Up Down

    Ho appena visionato sul sito dell’ABI la lista delle Banche aderenti e sinceramente tutti i principali gruppi bancari sono ancora assenti!!!
    Spero di sbagliarmi ma non siano di fronte all’ennesima presa per i fondelli???
    Sarebbe meglio che l’ABI l’accordo lo faccia con le Banche e non con le associazioni dei consumatori lasciando alle banche la libertà di aderire.
    Spero non sia l’ennesimo spot propagandistico di misure anti crisi atte solo ad illudere le famiglie in seria difficoltà.

  • alemondi

    16 Jan 2010 - 14:31 - #3
    0 punti
    Up Down

    E’ una bufala.
    Credito San Marzano
    Banco San Giuseppe…
    queste le banche aderenti…
    La lista pubblicata sul sito dell’ABI? Scomparsa! Evaporata!
    Non è una presa per i fondelli. E’ il disprezzo di questo governo e delel banche per i cittadini italiani.
    Facciamoci sentire!

  • orlando malito

    17 Jan 2010 - 23:42 - #4
    0 punti
    Up Down

    L’elenco aumenta, ma sono sempre bancarelle, le grandi sono assenti. Il provvedimento salverà il 10% delle famiglie che intendeva realmente salvare !!!
    Facciamoci sentire !!!!

  • Filippo Z.

    22 Jan 2010 - 16:06 - #5
    0 punti
    Up Down

    Dovremmo avere il coraggio di andare nella nostra banca e dire:”Scusi…..vorrei trasferire il mio mutuo nella Cassa Rurale delle Valle dei Laghi perchè lì hanno aderito alla sospensione del mutuo per 12 mesi”.
    Oppure forse mi conviene scegliere la Banca del Bianconiglio del Paese delle Meraviglie!!!

  • ivanito

    26 Jan 2010 - 11:01 - #6
    0 punti
    Up Down

    E’ uno scandalo!io è da settembre che vado ogni settimana in banca e non sanno mai nulla,ma che cavolo ci vuole a fare una telefonata alla sede centrale e darmi un si o un no!!E’ la solita bufala italiana,a volte vorrei non vivere più in italia,il paese delle parole parole parole!!!!!

  • brando

    26 Jan 2010 - 14:42 - #7
    0 punti
    Up Down

    come faccio a trasferire un mutuo da una banca all’altra se nel frattempo sono in cigs, non me lo accorderanno mai, evitatssero i super esperti di dare simili consigli non mi riferisco a questo blog ma basta navigare su internet per incappare in questi consigli. brando

  • ivanito

    01 Feb 2010 - 11:53 - #8
    0 punti
    Up Down

    Salve a tutti!finalmente qualche Istituto serio ha aderito alla sospensione delle rate.Prima fra tutte il gruppo Intesa San Paolo,solo che parla di beneficio accordato a mutui a tasso variabile,rata costante e durata variabile?!?!?!forse in totale saranno state 10 persone in tutta Italia ad avere fatto questo tipo di mutuo!!se scopro che è vero così…..

  • controtruffa

    01 Feb 2010 - 17:23 - #9
    0 punti
    Up Down

    io vorrei sapere chi controlla tutte queste “truffe legalizzate” . i sindacati e i movimenti dei consumatori cosa fanno? ,pensano solo a fare tessere per i propri tornaconti ,per il resto si salvichi puo’

  • Maria55

    02 Feb 2010 - 12:31 - #10
    0 punti
    Up Down

    E’ VERGOGNOSO CHE IN UNO STATO DI CRISI COME QUELLO ATTUALE LE UNICHE MISURE SIANO DATE DA AMMORTIZZATORI SOCIALI CHE NON SERVONO A NULLA SE NON A FAR DIMINUIRE IL GRUZZOLO DELL’INPS E A FAR DISPERARE LE PERSONE. POI QUESTA BUFFONATA DELLA MORATORIA DEI MUTUI DI PRIVATI E’ SEMPLICEMENTE FALSA E OLTRAGGIOSA. FACEVA PARTE DELLA FINANZIARIA DEL 2007 MAI ATTUATA E BUFFONESCAMENTE APPARSA RECENTEMENTE COME SE FOSSE UN’INIZIATIVA DELLE BANCHE CON MILLE E UNA CONDIZIONE. INFATTI LA FINANZIARIA PREVEDEVA LA MORATORIA PER TUTTE QUELLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTA. OGGI INVECE LE CONDIZIONI SONO DI GRAN LUNGA DIMINUITE.COME SE LE DIFFICOLTA’ LE AVESSERO SOLO ALCUNE FAMIGLIE.
    HO UN MUTUO CHE ALLA FINE DEL 2007 HO DOVUTO RINEGOZIARE A TASSO FISSO PERCHè IL TASSO VARIABILE SI MANGIAVA TUTTO.PER FARE CIO’ OGGI HO UNA RATA DI € 1.215,00 MENSILE. E’ VERO ABBIAMO 2 STIPENDI MA ANCHE ALTRE RATE.FINANZIAMENTI PRESI PER COPRIRNE ALTRI E FINANZIAMENTI PER PAGARE LE TASSE UNIVERSITARIE, I LIBRI, I BOLLI, LE ASSICURAZIONI, L’ENEL, BOLLETTE TELEFONICHE, L’ACQUA, TASSA RIFIUTI E CHI PIU’ NE HA, PIU’ NE METTA.
    LAVORO DA 35 ANNI(E NON SO SE LO STATO MI PERMETTERA’ DI ANDARE IN PENSIONE CON 40 DI LAVORO) E SONO 10 ANNI CHE NON FACCIO UNA VACANZA, 4 ANNI CHE NON VADO DA UN PARRUCCHIERE E PASSO IL TEMPO IN CUI NON LAVORO A FARE CONTI. QUESTO E’ IL TENORE DI VITA DI UNA FAMIGLIA DI DUE REDDITI NORMALI E 2 FIGLI STUDENTI. GRAZIE STATO PER TUTTO QUELLO CHE CI TOGLI E TUTTO QUELLO CHE NON CI DAI. VERGOGNA!!!!!

  • pino61

    03 Feb 2010 - 02:08 - #11
    0 punti
    Up Down

    a proposito della sospenzione dei mutui , ma questo cavolo di governo che ha promesso che nessuno restera’ indietro per l’incombere della crisi ,si e’ forse preoccupato di controllare se l’abi o meglio la cupola che detiene il monopolio della ricchezza ha rispettato cio’ che e’ stato pattuito dal decreto………….si e’ forse preoccupato di verificare come mai la regione ummbria ha varato il decreto anticrisi? be sicuramente no….perche’ nessuno sa che la sospenzione dei mutui per 2 anni approvato dalla regione umbria discimina chi non ha piu’ lavoro in quanto arriva da area di non dipendenza .e a tutto cio hanno firmato e dato la benedizioni tutte le categorie dei consumatori piu’ i sindacati. ….e’ uno schifo , una vergogna. pensate che ho perso il mio lavoro di rappresentante e ho riconsegnato tutto un anno fa finendo di punto in bianco “col culo per terra” …non ho avuto nessun sussidio ,nessun aiuto ne dal comune in quanto con una casa e un mutuo da pagare ,non avevo l’ise congruo .ne dalla mia regione in quanto non pervenivo come disoccupato da lavoro dipendente, ne dallo stato che mi ha abbandonato . alla faccia di quei politici di m…. che dicono bugie dalla matina a notte . complimenti !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • roberta 78

    23 Feb 2010 - 11:42 - #12
    0 punti
    Up Down

    salve volevo un informazioe io ho gia usufruito della sospensione nel 2009 questa del 2010 è uguale o diversa poichè ho chiesto alla mia banca la risospensione ma mi ha detto che è impossibile nell’attesa di una risposta cordiali saluti

  • gianluca

    04 Feb 2011 - 23:33 - #13
    0 punti
    Up Down

    Il termine per presentare la domanda è stato prorogato fino al 31 luglio 2011. Inoltre su questo link trovate un fac simile di lettera da presentare in banca per la richiesta

    http://www.tutorcasa.it/articoli/domanda_sospensione_rate_mutuo_proroga_al_31_luglio_2011.htm