Questo sito contribuisce alla audience di

Previste modifiche al regime dei minimi

Forse sarà ampliata la platea di coloro che potranno accedere al Regime dei Minimi



Sono allo studio dei tecnici del Ministero dell’Economia e delle finanze possibili nuove proposte normative tese ad intervenire sulle regole generali che disciplinano il regime semplificato dei minimi introdotto con la Legge finanziaria 2008 (art. 1, commi da 96 a 117).

In particolare, sono sotto osservazione i requisiti di accesso e le condizioni di permanenza nel regime forfetario in esame, quali la soglia limite di ricavi/compensi che, allo stato attuale, non deve superare euro 30.000, e l’ammontare degli investimenti in beni strumentali nel triennio precedente fissato a euro 15.000.

Data la crisi economica che attraversa il Paese, la volontà è quella di ampliare il più possibile la platea dei soggetti che possano applicare tale regime semplificato, con un aumento della soglia dei ricavi/compensi (euro 30.000), ritenuta troppo esigua, la possibilità di riconoscere detrazioni d’imposta anche in caso di applicazione dell’imposta sostitutiva (20%), la modifica della soglia limite degli investimenti (euro 15.000), specie a seguito dei nuovi incentivi all’acquisto introdotti dalla c.d. “Tremonti ter”.

Cliccando qui potrai accedere al mio intervento in cui sono elencate le caratteristiche principali del regime semplificato dei minimi.

Roberto Pagano
www.lacontabilitaonline.net