Questo sito contribuisce alla audience di

Guida al calcolo del bollo auto 2010

Guida completa al bollo auto 2010 e come calcolarne l'importo.

E’ disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate una pratica guida al pagamento del bollo auto relativo all’anno 2010.

Gli argomenti trattati sono suddivisi in queste categorie

* 1. Le novità
o 1.1 Confermate le tariffe previgenti
* 2. La tassa automobilistica a gestione erariale e a gestione regionale
* 3. La tassa in base al possesso: il possesso presunto
* 4. Chi è tenuto al pagamento
* 5. La base di calcolo (il kW o il CV)
* 6. Il versamento e gli arrotondamenti
* 7. La tariffa autovetture
* 8. La tariffa motocicli
* 9. Vetture, come individuare la classe ambientale
* 10. La classe ambientale per i motocicli
* 11. Agevolazioni future su base regionale perveicoli alimentati a metano e gpl
o 11.1 Veicoli nuovi di fabbrica con doppia alimentazione
o 11.2 Installazione di impianti a gpl e gas metano su veicoli circolanti (autovetture eautocarri leggeri)
* 12. Il pagamento periodico e il rinnovo alla scadenza
* 13. Il primo bollo per l’auto nuova
o 13.1 Entro quale termine
o 13.2 Per quanti mesi
o 13.3 Le deroghe in alcune Regioni
o 13.4 Quanto si paga
* 14. Il bollo dopo l’acquisto dell’usato
o 14.1 Acquisto diretto da altro automobilista
o 14.2 Acquisto da un rivenditore.
* 15. Le nuove sanzioni ridotte per chi paga in ritardo, ma non oltre un anno dalla scadenza
* 16. La tassa di circolazione per ciclomotori e minicar
o 16.1 I minicar
* 17. L’esenzione automatica per auto e moto costruite da almeno 30 anni
* 18. L’esenzione per auto e moto di interesse storico aventi più di 20 anni
* 19. Gli autocarri e la massa rimorchiabile
* 20. Le targhe di prova e le tariffe per i rimorchi speciali
* 21. Le esenzioni per i diversamente abili
* 22. Le riduzioni tariffarie
* 23. L’abolizione definitiva della soprattassa diesel
* 24. Il bollo auto dopo la perdita di possesso o la cancellazione
* 25. Il ricorso alla commissione tributaria provinciale

Tutti gli interessati, in pratica tutti coloro che hanno un’automobile, potranno trovare la risposta ai propri dubbi.

Entro il 1° Febbraio potrà essere versato il bollo relativo all’anno 2009 usufruendo delle sanzioni ridotte pari al 2,5% dell’importo della tassa (misura ridotta dallo scorso anno grazie alle disposizioni contenute nel primo decreto anticrisi – Dl 185/2008). La “penalità” sale al 3% se il ravvedimento avviene dopo i 30 giorni, ma in ogni caso entro un anno.
Dopo tale termine del 1° Febbraio si dovrà pagare la sanzione piena del 30% dell’importo del bollo auto.
Oltre alla sanzione, vanno calcolati gli interessi (al tasso legale dell’1% annuo), che vanno calcolati giorno per giorno a decorrere da quello successivo alla data di scadenza del mancato pagamento e fino al momento della regolarizzazione.

Clicca qui per calcolare l’importo del bollo auto

Fonte: Agenzia delle Entrate

Roberto Pagano
www.lacontabilitaonline.net