Questo sito contribuisce alla audience di

I Modelli IVA 2010 definitivi

Disponibili i modelli definitivi delle dichiarazioni IVA 2010

Sono stati pubblicati sul sito dell’Agenzia delle Entrate i modelli definitivi Iva Ordinario, il nuovissimo modello Iva Base ed il modello utilizzabile per la Comunicazione annuale dei dati Iva.

La novità assoluta riguarda il modello Iva Base, versione semplificata di quello ordinario composta da soli tre fogli, utilizzabile dai contribuenti Iva tenuti a presentare la dichiarazione unificata, che possono quindi compilare solo i quadri di loro interesse e allegare il modello a Unico.
Possono usarlo i contribuenti Iva (persone fisiche e non) che nel 2009 non hanno effettuato operazioni con l’estero, né acquisti senza applicazione dell’Iva utilizzando l’istituto del plafond (esportatori abituali), non hanno adottato i regimi speciali Iva (ad esempio, agricoltori e agenzie di viaggio), non hanno partecipato a operazioni straordinarie o trasformazioni sostanziali soggettive.

Per quanto concerne il modello Iva Ordinario c’è stata una certa semplificazione sia per quanto concerne il frontespizio e sia all’interno del modello dove troviamo che il quadro VA è stato cancellato il rigo VA42 riservato all’adeguamento Iva agli studi di settore, dati che adesso andranno indicati all’interno del modello Unico. Nel quadro VE, è stato introdotto un campo specifico (VE36) per l’esposizione delle operazioni a esigibilità differita effettuate ai sensi dell’articolo 7 del Dl 185/2008 (Iva per cassa). Profondamente rinnovato risulta il quadro VF, dove, tra l’altro, sono stati previsti nuovi campi per l’esposizione dettagliata degli acquisti intracomunitari, delle importazioni e degli acquisti da San Marino (nel 2009 evidenziati nella sezione 3 del quadro VA) e una sezione per la determinazione dell’imposta detraibile, dove indicare alcuni dei dati contenuti nel quadro VG (quest’anno soppresso) del modello Iva 2009, che sostanzialmente era riservato ai soggetti destinatari dei regimi speciali Iva.

La comunicazione annuale dati Iva va presentata entro il mese di Febbraio.
Quest’anno, fra gli esonerati rientra anche chi presenta la dichiarazione annuale Iva in forma autonoma entro il mese di febbraio, per utilizzare in compensazione o chiedere a rimborso il credito risultante dalla dichiarazione annuale.

I modelli sono disponibili cliccando i link allegati

Fonte: Agenzia delle Entrate

Roberto Pagano
www.lacontabilitaonline.net