Questo sito contribuisce alla audience di

Il Modello 730/2010 definitivo

Il modello 730/2010 compilabile e le istruzioni per la corretta compilazione

Con provvedimento del 15 Gennaio 2010 è stato approvato il modello 730/2010.

Possono utilizzare il modello 730 i contribuenti che nel 2010 sono:

* lavoratori dipendenti (compresi coloro per i quali il reddito è determinato sulla base della retribuzione convenzionale) o pensionati;
*soggetti che percepiscono indennità sostitutive di reddito di lavoro dipendente (quali il trattamento di integrazione salariale, l’indennità di mobilità, ecc.);
* soci di cooperative di produzione e lavoro, di servizi, agricole e di prima trasformazione dei prodotti agricoli e di piccola pesca;
*sacerdoti della Chiesa cattolica;
*giudici costituzionali, parlamentari nazionali e altri titolari di cariche pubbliche elettive (consiglieri regionali, provinciali, comunali, ecc.);
*soggetti impegnati in lavori socialmente utili;
*produttori agricoli se esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei sostituti d’imposta (Mod. 770 semplificato e ordinario), dell’Irap e dell’Iva.

Il modello 730 può essere utilizzato per dichiarare le seguenti tipologie di reddito possedute nel 2009:

*redditi di lavoro dipendente;
*redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente;
*redditi dei terreni e dei fabbricati;
*redditi di capitale;
*redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita IVA;
*alcuni dei cosiddetti redditi diversi;
*alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata.

Nel mio precedente intervento ho analizzato le novità del modello per l’anno 2010 che in sintesi sono:

* detrazione del 20%, introdotta dal Dl 5/2009, delle spese sostenute per acquistare mobili, elettrodomestici di classe energetica non inferiore ad A+, apparecchi televisivi e computer destinati all’arredo di immobili ristrutturati

* detrazione del 20% per la sostituzione di frigoriferi e congelatori e per l’acquisto di motori a elevata efficienza e di variatori di velocità, quella del 36% per le spese di ristrutturazione edilizia, il bonus del 55% per gli interventi finalizzati al risparmio energetico degli edifici esistenti

* credito d’imposta per i contribuenti abruzzesi colpiti dal terremoto per la riparazione, la ricostruzione o l’acquisto degli immobili danneggiati sia una riduzione del 30% del reddito da locazione o comodato di immobili dati a famiglie le cui abitazioni principali siano state distrutte o dichiarate inagibili in seguito al terremoto

* proroga del bonus del 19% per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale

* detrazione del 19% di cui possono fruire i genitori per le spese di frequenza degli asili nido

Clicca qui per scaricare le istruzioni complete per la compilazione del modello 730/2010

Clicca qui per prelevare il modello 730/2010 gratuito

Vi invito a seguire attentamente i miei prossimi interventi per lo “Speciale 730″ che avranno come oggetto la spiegazione completa di ogni singolo quadro del modello e sarò a disposizione per ogni ulteriore chiarimento nella sezione “La Guida Risponde”.

Roberto Pagano
www.lacontabilitaonline.net