Questo sito contribuisce alla audience di

Al via la Comunicazione Unica

La semplificazione prevista per l'avvio di una nuova attività

A partire dal 1° Aprile 2010 diventerà obbligatoria la cd. ComUnica, ossia la Comunicazione Unica per le imprese.
L’argomento è già stato oggetto di un mio precedente intervento che rimandava alla Guida alla Comunicazione Unica pubblicata dal Registro Imprese.
Sicuramente è un passo importante verso la semplificazione e la diminuzione della burocrazia, e c’è Utilizzando la Comunicazione unica è possibile comunicare la nascita di una nuova impresa in un solo giorno e assolvere tutti gli adempimenti amministrativi di carattere fiscale, contributivo, previdenziale al massimo in 7 giorni.
L’Amministrazione finanziaria ha stabilito che nel primo periodo di applicazione del nuovo sistema, l’Agenzia delle Entrate accetterà ancora le dichiarazioni di inizio, variazione e cessazione attività presentate attraverso i propri canali telematici; la Comunicazione unica è, infatti, finalizzata alla semplificazione degli adempimenti a carico dei contribuenti.
Anche per quanto concerne gli obblighi relativi agli enti previdenziali, con la circolare n. 41 del 26 marzo u.s., l’INPS detta le istruzioni operative riguardo la procedura unica a partire dal 1° aprile 2010. Nei casi di avvio dell’attività dell’impresa e contemporanea assunzione di personale dipendente per la quale si rende necessaria l’assegnazione di una posizione aziendale, gli utenti dovranno utilizzare esclusivamente il canale telematico alla sezione predisposta nella pratica di ComUnica. In caso di assunzione di lavoratori dipendenti in un momento diverso dall’avvio dell’attività, si potranno utilizzare facoltativamente il canale ComUnica oppure i servizi online dell’INPS. La stessa procedura è utilizzabile nelle ipotesi di sospensione, riattivazione o cessazione dell’attività lavorativa con dipendenti. Per la gestione INPS dei lavoratori autonomi è precisato: gli esercenti attività commerciali utilizzeranno la Comunicazione Unica in caso d’iscrizione al Registro delle imprese; per gli artigiani l’obbligo sarà attivo solo previa intesa da parte di ogni singola Regione; per gli agricoli autonomi la Comunicazione Unica è facoltativa fino al 30 aprile 2010, data da cui la procedura diventa obbligatoria.

Roberto Pagano
www.lacontabilitaonline.net