Questo sito contribuisce alla audience di

Le Novità del modello 730/2010

Le novità del modello 730 - Chi può utilizzarlo -

La stagione del modello 730/2010 entra nel vivo.
Anche quest’anno dedicherò molti interventi a questo modello dichiarativo che viene utilizzato dalla maggioranza dei dipendenti e pensionati, in modo da poter essere d’aiuto nella compilazione, anche se consiglio vivamente di far riferimento agli interventi del precedente anno per quanto concerne le regole generali della compilazione.

Le novità di quest’anno sono le seguenti:

*Nuovo quadro B
*Quadro “C”. Cambiano le regole per il più favorevole trattamento fiscale previsto per la tassazione degli straordinari dei dipendenti privati.
*Quadro “C”. Nuova detrazione per il personale del comparto sicurezza.
*Quadro “D” – rigo D1 – aggiunta di un codice
*Novità per scontrini farmaceutici.
*Conferma per alcune tipologie di detrazione - spese per l’autoaggiornamento e formazione per docenti - abbonamento al trasporto pubblico - “asili nido” - sostituzione di frigoriferi e congelatori.
*Detrazione del 36% e il Bonus Arredo
*Detrazione del 55%. Modifiche varie e nuova ripartizione rateale
*Gli Acconti Irpef. Modifiche ed aggiunte al quadro F – (rigo F1 – col. 5)
*Conferma in extremis del 5 per mille.
*Eliminazione del “bonus famiglia” e conseguente soppressione del quadro relativo
*Credito d’imposta per l’Abruzzo – immobili danneggiati o distrutti dal sisma

Ricordo che il modello 730 può essere utilizzato nei seguenti casi
(Fonte: Assocaf):

*lavoratori dipendenti (compresi coloro per i quali il reddito è determinato sulla base della retribuzione convenzionale) o pensionati;
*soggetti che percepiscono indennità sostitutive di reddito di lavoro dipendente (quali il trattamento di integrazione salariale, l’indennità di mobilità, ecc.);
*soci di cooperative di produzione e lavoro, di servizi, agricole e di prima trasformazione dei prodotti agricoli e di piccola pesca;
*sacerdoti della Chiesa cattolica;
*giudici costituzionali, parlamentari nazionali e altri titolari di cariche pubbliche elettive (consiglieri regionali, provinciali, comunali, ecc.);
*soggetti impegnati in lavori socialmente utili;
*produttori agricoli se esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei sostituti d’imposta (Mod. 770 semplificato e ordinario), dell’Irap e dell’Iva.

È fondamentale, per poter utilizzare il modello 730, il requisito dell’occupazione: i lavoratori interessati devono avere in atto, nell’anno relativo alla dichiarazione, un rapporto di lavoro o di collaborazione coordinata e continuativa con un sostituto d’imposta che possa effettuare le operazioni di conguaglio nei termini previsti.

Per questo motivo, i lavoratori con contratto di lavoro a tempo determinato per un periodo inferiore all’anno possono presentare il modello 730:

*al sostituto d’imposta se il rapporto dura almeno dal mese di aprile al mese di luglio 2010;
*al Caf o ad un professionista abilitato se il rapporto di lavoro dura almeno dal mese di giugno al mese di luglio 2010 e il contribuente conosce i dati del sostituto che dovrà effettuare il conguaglio.

Il personale della scuola con contratto di lavoro a tempo determinato può presentare il mod. 730 ad un Caf dipendenti o ad un professionista abilitato, se il contratto dura almeno dal mese di settembre 2009 al mese di giugno 2010.

Possono utilizzare il modello 730, presentandolo ad un Caf dipendenti o ad un professionista abilitato, anche i soggetti che nel 2010 possiedono soltanto redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente di cui all’art. 50, comma 1, lett. C - bis) del Tuir, già definiti redditi di collaborazione coordinata e continuativa.

Tuttavia il rapporto di collaborazione deve sussistere nel periodo compreso tra il mese di giugno e il mese di luglio 2010 e devono essere conosciuti i dati del sostituto che dovrà effettuare il conguaglio.

Anche i soggetti che devono presentare la dichiarazione per conto dei minori e delle persone incapaci possono utilizzare il modello 730, se per questi contribuenti ricorrono le condizioni sopra indicate.

Roberto Pagano
www.lacontabilitaonline.net