Questo sito contribuisce alla audience di

Sconti Irpef sostituzione frigo-pc-tv-mobili

Quali sono gli sconti Irpef da indicare nel 730 per la sostituzione del Frigo-Tv-Mobili-Pc

Trattiamo oggi degli sconti Irpef che è possibile ottenere per la sostituzione di frigoriferi, congelatori e loro combinazioni, l’acquisto di motori ad elevata efficienza, l’acquisto di variatori di velocità e l’acquisto di mobili, elettrodomestici, apparecchi televisivi e computer.

Essi vanno indicati nella sezione IV del modello 730 e sono oneri per i quali è prevista una detrazione d’imposta del 20%.

Analizziamo singolarmente le modalità operative per indicare correttamente le spese:

Spese per sostituzione di frigoriferi e congelatori (E37)

Indicare le spese sostenute nel corso del 2009 per la sostituzione di frigoriferi, congelatori e loro combinazioni con apparecchi di classe energetica non inferiore ad A+. Tra le spese possono essere considerati anche i costi di trasporto e di smaltimento purché documentati.
L’importo massimo è euro 1.000,00 e la detrazione spettante è pari a euro 200,00 per ciascun apparecchio. Qualora nel corso del 2009 sia stato sostituito più di un apparecchio e per ognuno si intenda usufruire della detrazione prevista, sarà necessario compilare tanti righi quanti sono gli elettrodomestici sostituiti.

Per usufruire della detrazione il contribuente deve esibire:

*la fattura o lo scontrino parlante recante i propri dati identificativi, la data di acquisto e la classe energetica non inferiore ad A+ dell’elettrodomestico;
* un’autodichiarazione da cui risulti la tipologia dell’apparecchio sostituito (frigorifero, congelatore, ecc…), le modalità utilizzate per la dismissione e l’indicazione del soggetto che ha provveduto al ritiro e allo smaltimento dell’elettrodomestico.

Spese per acquisto motori ad elevata efficienza (E37)

Indicare le spese sostenute nel corso del 2009 per l’acquisto e l’installazione di motori ad elevata efficienza di potenza elettrica, compresa tra 5 e 90 kw.
Si considerano motori ad elevata efficienza i motori elettrici che rispettano i requisiti tecnici indicati nel Decreto interministeriale del 9 aprile 2008, nel quale si indicano i limiti massimi di spesa in funzione della potenza nominale degli apparecchi. Il Decreto stabilisce inoltre che, se la spesa effettivamente sostenuta per l’acquisto del motore è superiore ai valori riportati, l’aliquota del 20% si applica sulla spesa massima di acquisto ammissibile.
Per usufruire di questa detrazione il contribuente deve esibire:

*la fattura con i dati relativa al motore quali la potenza e i codici di identificazione dei singoli motori;
copia della certificazione del produttore del motore;
*copia della certificazione del produttore del motore;
*la scheda di raccolta dati trasmessa all’ENEA tramite raccomandata o per via informatica effettuata entro il 29 febbraio 2010.

L’importo massimo è euro 7.500,00 e la detrazione spettante è pari a euro 1.500,00 per ciascun motore.
Qualora nel corso del 2009 sia stato sostituito più di un motore e per ognuno si intenda fruire della detrazione prevista, sarà necessario compilare tanti righi quanti sono i motori sostituiti.

Spese per acquisto variatori di velocità (E37)

Indicare le spese sostenute nel corso del 2009 per l’acquisto di variatori di velocità o per “inverter”.

Il Decreto interministeriale del 9 aprile 2008 indica i limiti massimi di spesa in funzione della potenza nominale degli apparecchi e stabilisce inoltre che, se la spesa effettivamente sostenuta per l’acquisto del variatore di velocità è superiore ai valori riportati, l’aliquota del 20% si applica sulla spesa massima di acquisto ammissibile indicata nella suddetta tabella.

Per usufruire di questa detrazione il contribuente deve esibire:

*la fattura con i dati relativa al motore quali la potenza e i codici di identificazione dei singoli motori;
copia della certificazione del produttore del motore;
*copia della certificazione del produttore del motore;
*la scheda di raccolta dati trasmessa all’ENEA tramite raccomandata o per via informatica effettuata entro il 29 febbraio 2010.

L’importo massimo è euro 7.500,00 e la detrazione massima spettante è pari a euro 1.500,00 per ciascun variatore.
Qualora nel corso del 2009 sia stato sostituito più di un apparecchio e per ognuno si intende fruire della detrazione prevista, è necessario compilare tanti righi quanti sono i motori sostituiti.

Spese per l’acquisto di mobili, elettrodomestici, apparecchi televisivi e computer (E37)

Indicare le spese sostenute dal 7 febbraio al 31 dicembre 2009 per l’acquisto di mobili, apparecchi televisivi, computer ed elettrodomestici di classe energetica non inferiore ad A+, finalizzato all’arredo di immobili ristrutturati.

Condizione necessaria per usufruire di questa detrazione è che il contribuente a partire dal 1° luglio 2008 abbia sostenuto spese di ristrutturazione edilizia su singole unità immobiliari residenziali per le quali fruisce delle agevolazioni fiscali previste per il recupero del patrimonio edilizio, di cui all’art. 1 della legge 27 dicembre 1997 n. 449.

Sono esclusi gli interventi di ristrutturazione che abbiano ad oggetto parti comuni degli edifici o siano relativi alla manutenzione ordinaria di singole unità immobiliari o che riguardino la realizzazione di autorimesse o posti auto pertinenziali.

Fonte: Assocaf

Roberto Pagano
www.lacontabilitaonline.net