Questo sito contribuisce alla audience di

Il Decreto Incentivi è legge

La conversione in legge del decreto Incentivi

Il Decreto Incentivi è stato convertito in legge dal Senato, con 163 voti favorevoli, 134 contrari e nessun astenuto.

Esso prende origine dal Dl n. 40/2010, varato dal Governo e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 26 marzo scorso ed ha subito integrazioni successive.

Verifichiamo le novità fiscali più significative, alcune delle quali hanno notevole importanza per i contribuenti.

Il concessionario della riscossione Equitalia non potrà più iscrivere l’ipoteca sulla casa per chi ha debiti inferiori a 8mila euro (sicuramente una buona notizia per molti proprietari); chi ha liti tributarie pendenti da oltre 10 anni ed hanno ottenuto la vittoria in primo e secondo grado potrà risolvere il giudizio dinanzi alla Cassazione pagando solo il 5% del valore della controversia; gli incentivi spettanti per la realizzazione di campionari previste per le imprese tessili sono state allargate anche alle aziende che producono bottoni e calzature ed inoltre è stata prevista un recupero coattivo più incisivo per le somme erogate dall’Inps in maniera errata oppure sotto forma di crediti non spettanti.

Roberto Pagano
www.lacontabilitaonline.net