Questo sito contribuisce alla audience di

News Fiscali della Settimana

Le news fiscali più importanti della settimana

Le news fiscali della settimana appena trascorsa

DICHIARAZIONI - Immobili a indicazione multipla (Fonte: Italia Oggi)

2010-06-11 - All’interno di Unico 2010, i contribuenti devono indicare nel quadro RW i beni e i diritti correlati agli immobili detenuti all’estero. Questo, a meno che non siano state sanate le violazioni pregresse mediante lo scudo fiscale ovvero non sia superato il limite di 10mila euro. In molti casi, il contribuente ha il diritto di utilizzare un immobile per un periodo delimitato di tempo. In questa situazione si deve ritenere che l’investimento detenuto all’estero è proprio il diritto in questione, con la conseguenza che lo stesso verrà valorizzato in relazione all’esborso sostenuto valutando, anche il superamento o meno dei 10mila euro.

DICHIARAZIONI - Per Unico proroga da 7,1 miliardi
(Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-06-11 - Con lo schema di Dpcm del 11 giugno 2010 viene prevista la proroga dei versamenti di Unico per i soggetti che applicano gli studi di settore. Un allungamento dei termini si profila anche per l’invio dei modelli 730 da parte dei Caf, ma solo di quelli trasmessi separatamente dal modello 730-4. Il Dpcm sposta dunque i termini per i pagamenti di Unico al 6 luglio o al 5 agosto con la maggiorazione. Per quanto riguarda il modello 730, viene sancito la fissazione al 12 luglio per la trasmissione telematica delle dichiarazioni.

DICHIRAZIONI - Immobili a indicazione multipla (Fonte: Italia Oggi)

2010-06-11 - All’interno di Unico 2010, i contribuenti devono indicare nel quadro RW i beni e i diritti correlati agli immobili detenuti all’estero. Questo, a meno che non siano state sanate le violazioni pregresse mediante lo scudo fiscale ovvero non sia superato il limite di 10mila euro. In molti casi, il contribuente ha il diritto di utilizzare un immobile per un periodo delimitato di tempo. In questa situazione si deve ritenere che l’investimento detenuto all’estero è proprio il diritto in questione, con la conseguenza che lo stesso verrà valorizzato in relazione all’esborso sostenuto valutando, anche il superamento o meno dei 10mila euro.

MANOVRA CORRETTIVA - La riscossione non fa più soste (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-06-11 - L’articolo 30, comma 10 del D.L. 78/2010 ha previsto l’abrogazione della norma che prevedeva la possibilità di ottenere dagli enti di previdenza e di assistenza la sospensione della cartella esattoriale. Con l’entrata in vigore del D.L. 78/2010, ovvero dal 31 maggio 2010, gli enti di previdenza non possono più chiedere al concessionario di sospendere la riscossione della cartella su cui sono stati iscritti i crediti contributivi riferiti a situazioni sulle quali pendono procedimenti amministrativi.

MANOVRA CORRETTIVA - Transazione fiscale senza ritenute (Fonte: Italia Oggi)

2010-06-11 - La manovra correttiva 2010 reca alcune importanti misure riguardanti l’istituto della transazione fiscale di cui all’articolo 182-ter, L. F. In particolare, viene prevista la possibilità, nell’ambito della presentazione di una proposta di concordato preventivo o di un accordo di ristrutturazione dei debiti, di rateizzare, ma non falcidiare il debito tributario derivante da ritenute operate e non versate. L’impossibilità di falcidiare l’importo è legata essenzialmente alla particolare natura del debito che l’imprenditore ha nei confronti dell’erario in qualità di sostituto d’imposta.

CASSAZIONE - Perde l’agevolazione la casa inutilizzabile per lavori (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-06-10 - Perde i benefici fiscali sulla prima casa il contribuente che non trasferisce la residenza nell’immobile acquistato perché i lavori di ristrutturazione si sono protratti oltre il previsto. Questo è quanto la Corte di Cassazione ha deciso nella sentenza n. 13800 del 9 giugno 2010. Nella fattispecie la Corte ha accolto il ricorso del fisco presentato contro un contribuente, che non aveva preso la residenza nell’immobile acquistato entro i dodici mesi previsti dalle norme.

FABBRICATI D’IMPRESA - Senza rendita valgono le scritture (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-06-10 - Tra le tipologie di immobili d’impresa, quelli di categoria catastale D comportano problemi applicativi ai fini della tassazione Ici. In particolare, si tratta di fabbricati D privi di rendita, interamente posseduti da imprese e distintamente contabilizzati. In tale situazione, il criterio di calcolo dell’imponibile, sul quale calcolare l’imposta comunale, diverge da quello ordinario, normalmente basato sull’applicazione di una rendita presunta, poiché si adotta il valore risultante dalle scritture contabili dell’impresa.

RIMANENZE - Rimanenze sostitutive con codice (Fonte: Italia Oggi)

2010-06-10 - La riliquidazione dell’imposta sostitutiva sul maggior valore delle rimanenze finali trova il suo codice tributo. Si tratta dell’imposta sostitutiva che dovranno versare i contribuenti che si sono avvalsi delle possibilità offerte dal combinato disposto degli articoli 81, comma 24 del D.L. 112/08 e dell’articolo15, comma 7 del D.L. 185/08. A istituire l’apposito codice tributo, il “1831”, è stata la risoluzione n. 49/E emessa dall’Agenzia delle Entrate il 9 giugno 2010.

SPORTELLO UNICO - Arriva lo sportello unico a 360° (Fonte: Italia Oggi)

2010-06-10 - Lo sportello unico per le attività produttive (Suap), gestito dai comuni, diventa l’unico soggetto pubblico di riferimento sul territorio per tutti i procedimenti che abbiano per oggetto l’esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi. Anche le competenze dello sportello unico per l’edilizia passano allo Suap. Restano invece esclusi dalla disciplina gli impianti e le infrastrutture energetiche, soggette a normativa speciale. Questo è quanto viene previsto con un provvedimento in fase di discussione.

DICHIARAZIONI 2010 - Premio per gli ammortamenti (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-06-09 - Le società che hanno effettuato, nel 2009, delle riorganizzazioni societarie (fusioni, scissioni e conferimenti d’azienda), possono optare per l’assoggettamento all’imposta sostitutiva con le diverse modalità dell’articolo 176 del Tuir e dell’articolo 15 del D.L. 185/2008. Per le riorganizzazioni realizzate nel 2008, invece, è possibile solo applicare le regole previste dal Testo Unico. La Finanziaria 2008 ha introdotto, inoltre, la facoltà di riallineare i valori civili e fiscali, per i beni iscritti nelle immobilizzazioni materiali ed immateriali, compreso l’avviamento, pagando un’imposta sostitutiva con l’aliquota del 12, 14 o 16% per scaglioni di valori.

DICHIARAZIONI 2010 - Unico 2010 guadagna 20 giorni (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-06-09 - Scade mercoledì 16 giugno il primo termine per eseguire i pagamenti relativi al modello Unico 2010. Questa data per versare il saldo delle imposte e dei contributi 2009, nonché la prima rata di acconto 2010, non riguarderà però i contribuenti soggetti agli studi di settore, per i quali il termine slitterà al 6 luglio o al 5 agosto per il pagamento con la maggiorazione. La nuova tempistica sarà ufficializzata con un provvedimento governativo.

MANOVRA - Sospensiva di 150 giorni solo per nuove ordinanze
(Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-06-09 - Per garantire un’accelerazione della riscossione delle somme, dal 31 maggio 2010, i giudici tributari potranno concedere la sospensione dei debiti erariali per un massimo di 150 giorni. Per quelli precedenti, resta invece l’efficacia fino al deposito della sentenza di primo grado. Questo è quanto stabilito con l’articolo 38, comma 9 del D.L. n. 78/2010, entrato in vigore il 31 maggio 2010.

RISCOSSIONE - Più facile opporsi al pignoramento sul terzo “debitore” (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-06-09 - Il contribuente iscritto a ruolo avrà due mesi di tempo per dimostrare le ragioni alla base dell’eventuale opposizione forzata. Passa, infatti, da 15 a 60 giorni il termine a disposizione del contribuente per impugnare i pignoramenti presso terzi. Questa è la principale novità contenuta nella direttiva di Equitalia, la n. 12/2010, con la quale la società di riscossione aggiunge un nuovo tassello al progetto di ottimizzazione del rapporto con i cittadini.

DICHIARAZIONI 2010 - La proroga di Unico è in rampa di lancio (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-06-08 - Anche quest’anno i termini per il versamento delle imposte legate a Unico verranno prorogati. Questo è quanto stabilito con il decreto che farà slittare i versamenti per i contribuenti sottoposti agli studi di settore. La ragione giustificatrice della proroga è stato il ritardo con il quale è stato messo a disposizione degli operatori e dei professionisti il corredo necessario per affrontare le dichiarazioni nel caso in cui i contribuenti siano soggetti all’applicazione di Gerico.

MANOVRA - Anche la riscossione Inps prova a tagliare i tempi (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-06-08 - Con il D.L. 78/2010 sono stati introdotti novità in merito agli accertamenti dell’Inps e ai tempi per la riscossione. In particolare, a partire dal 1° gennaio 2011, l’attività di riscossione relativa al recupero delle somme a qualunque titolo dovute all’Inps, anche a seguito di accertamenti degli uffici, è effettuata mediante la notifica di un avviso di addebito. Tale avviso ha titolo esecutivo, e quindi, sostituirà la cartella esattoriale di pagamento e conterrà l’intimazione ad adempiere l’obbligo di pagamento degli importi entro il termine di 90 giorni dalla notifica.

MANOVRA - Sei mesi per avviare lo sportello unico (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-06-08 - Con la manovra correttiva esaminata il 25 maggio 2010 viene prevista, per la prima volta, la possibilità di aprire un’impresa in un giorno. La nuova procedura dovrà essere operativa entro 180 giorni per la dichiarazione di inizio attività (dia) o di un anno per il procedimento ordinario. Ogni cittadino potrà presentare la dia al registro delle imprese, se decide di accompagnarla alla comunicazione unica oppure allo sportello unico per le attività produttive (Suap), che potrà avvalersi della collaborazione delle Agenzie per le imprese previste da un altro regolamento.

PRIMA CASA - Pertinenze sempre al 4%
(Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-06-08 - Con la circolare n. 31/E del 7 giugno 2010, l’Agenzia delle Entrate chiarisce alcuni dubbi interpretativi sull’applicazione delle agevolazioni “prima casa”. In particolare, la circolare ammette l’agevolazione per le nuove pertinenze e gli ampliamenti, anche se riferiti a immobili acquistati ante 1982. Inoltre, nel caso di rivendita di un immobile prima che siano trascorsi cinque anni e di acquisto, entro l’anno successivo, di altra casa da adibire ad abitazione principale, non si decade dai benefici fruiti in relazione al primo alloggio.

DICHIARAZIONI 2010 - Anomalie da studi sotto esame (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-06-07 - Con la circolare n. 30/E del 4 giugno 2010, l’Agenzia delle Entrate chiarisce le modalità e i termini di invio delle comunicazioni di irregolarità, relative al triennio 2006-2008, che segnalano le possibili anomalie emerse dalla compilazione dei modelli relativi agli studi di settore. Le Entrate invitano i destinatari a rivedere attentamente la propria situazione in vista della presentazione di Unico 2010.

DICHIARAZIONI 2010 - Il quadro RV misura il disallineamento
(Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-06-07 - All’interno di Unico 2010, i contribuenti devono compilare il quadro RV in presenza di disallineamenti tra i valori civili e fiscali di determinati beni, mentre l’obbligo cessa dall’esercizio successivo a quello in cui il disallineamento viene meno. Questo passaggio è condivisibile nel caso in cui il riallineamento avviene mediante versamento dell’imposta sostitutiva oppure per decorso dei termini di legge. Viene prevista, inoltre, la necessità di indicare un codice per individuare la causa del disallineamento.

IVA - Comunicazione mensile oltre i 50mila euro (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-06-07 - Con il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 28 maggio 2010 è stato previsto l’obbligo di trasmissione in via telematica della comunicazione delle operazioni effettuate e ricevute nei confronti di operatori economici domiciliati o residenti in paesi black list. L’invio della comunicazione, che può essere mensile o trimestrale, dipende dall’importo delle operazioni. Se l’ammontare supera i 50mila euro per una delle quattro categorie considerate (cessione di beni, acquisto di beni, cessione di servizi,acquisto di servizi), in uno dei quattro trimestri la cadenza è mensile.

PROFESSIONISTI - I riaddebiti non fanno reddito (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-06-07 - Nel forum di confronto tra l’Agenzia delle Entrate e i commercialisti, dibattuto il 3 giugno 2010, le Entrate hanno affrontato diverse tematiche fornendo chiarimenti utili per la redazione di Unico. In particolare, è stato affermato che in caso di utilizzo in comune dei locali, le somme incassate per il riaddebito dei costi, da parte di un professionista, nei confronti dei colleghi, non costituiscono reddito di lavoro autonomo. In sostanza, non rilevano quale componente positivo di reddito per il professionista che le riceve, mentre costituiscono costo nell’esercizio dell’attività di lavoro autonomo, deducibile in base al principio di cassa, per il soggetto che le rimborsa.

Roberto Pagano

www.lacontabilitaonline.net