Questo sito contribuisce alla audience di

Il recupero della detassazione degli strordinari

Più semplice effettuare il recupero della detassazione degli straordinari

Il blocco della trasmissione telematica delle dichiarazioni del 2009 dovuto ad un malfunzionamento del server dell’Agenzia delle Entrate, originariamente con scadenza del 30 Settembre 2009 prorogata al 5 Ottobre 2010 ha favorito anche l’evitarsi di una folle corsa da parte di coloro che dovevano effettuare la dichiarazione integrativa o la compilazione del modello UNICO per il recupero dello sgravio contribuitivo da applicarsi per gli anni 2008 e 2009 in relazione al lavoro notturno e straordinario.

Secondo il DL 93/2008, nel periodo dal 1 Luglio 2008 al 31 Dicembre è possibile applicare un’imposta sostituitiva del 10% per le prestazioni di lavoro straordinario, supplementare e per incrementi di produttività nel limite di 3.000 €. annui, limite innalzato a 6.000 €. nel corso del 2009 (con effetto retroattivo) mediante DL 185/2009 (con escusione però delle retribuzioni per le prestazioni di lavoro straordinario e supplementare) e confermato per l’anno 2010 (Finanziaria 2010).

Raccogliendo le lamentele dell’associazioni dei datori di lavoro, dei sindacati e dei Caf, l’Amministrazione Finanziaria ha deciso che per ottenere il recupero dello sgravio contribuitivo dovuto dalla differenza dell’Irpef pagata ed il 10% dovuto) , le aziende indicheranno nei modelli CUD 2011 le somme erogate nell’anno 2008 e 2009 soggette a detassazione, recuperando l’incentivo mediante presentazione del modello 730.

Quindi i lavoratori non dovranno fare nulla fino alla prossima compilazione del modello 730/2011.

Peccato che tale delucidazione sia arrivata solo il giorno 28 Settembre, in pieno marasma dichiarativo.

Vi invito a seguire i miei futuri interventi in riferimento alle novità dei modelli 730/2011

Roberto Pagano
www.lacontabilitaonline.net