Questo sito contribuisce alla audience di

Il rimborso dell'Iva per gli acquisti UE

Proroga per il termine di rimborso per l'iva addebitata sugli acquisti effettuati nell'UE

Il termine del 30 settembre originario per la richiesta di rimborso dell’Iva addebitata in relazione agli acquisti ed importazioni di beni mobili e di prestazioni di servizi effettuate nei Paesi dell’U.E nell’anno 2009 è stato prorogato al 31 marzo 2011.

Tale slittamento è dovuto all’armonizzazione della procedura nell’ambito dei paesi dell’UE e la procedura consente di essere rimborsati direttamente dal proprio Stato, consentendo in pratica uno snellimento degli obblighi burocratici e un più rapido rimborso.

Come riportato dal sito FiscoOggi “le pratiche devono essere lavorate in 4 mesi e la restituzione dell’imposta avvenire entro 10 giorni dalla comunicazione della decisione di accoglimento del rimborso da parte dell’amministrazione estera” e le domande di rimborso devono essere presentate esclusivamente tramite il canale telematico dell’Agenzia delle Entrate.

La procedura è molto semplice e basta collegarsi all’apposita sezione del sito dell’Agenzia delle Entrate per effettuare la domanda; bisogna comunque essere abilitati al canale Fisconline o Entratel).

Per verificare i codici da utilizzare per la descrizione dei beni acquistati clicca qui.

Roberto Pagano
www.lacontabilitaonline.net
quisti unione europea