Questo sito contribuisce alla audience di

News Fiscali della Settimana

Le news fiscali della settiman appena trascorsa

Le più importanti news fiscali pubblicate dalla stampa specializzata nel dal 25 al 29 ottobre 2010

Comunicazione annuale dati Iva: on-line la bozza con le novità del modello 2011 (Fonte: Fisco Oggi)

2010-10-29 - Con il Comunicato Stampa del 28 ottobre 2010, l’Agenzia delle Entrate informa che è disponibile sul sito la bozza del modello per la comunicazione dei dati Iva 2011, da inviare entro il prossimo 28 febbraio. Le novità presenti nel modello 2011 riguardano esclusivamente le istruzioni, aggiornate alla nuova disciplina Iva applicabile alle prestazioni di servizi, in linea con quanto previsto dal D. Lgs. n. 18/2010. Il mancato invio del modello comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa da 258 a 2.065 euro.

Comunicazione black list: niente sanzioni per i primi errori (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-10-29 - Nessuna sanzione per gli errori commessi nelle comunicazioni black list nel primo periodo di applicazione della norma, a condizione che le violazioni vengano sanate inviando una comunicazione integrativa entro il 31 gennaio 2011. La precisazione arriva con la Circolare n. 54/E del 28 ottobre 2010, nella quale l’Agenzia delle Entrate, tenendo conto della novità dell’adempimento e delle difficoltà per gli operatori di individuare i dati rilevanti ai fini della comunicazione, ritiene possibile che i contribuenti possano commettere errori nella compilazione del modello.

Sanzione penale a chi occulta fatture reperibili dai clienti
(Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-10-29 - Con la Sentenza n. 38224 del 28 ottobre 2010, la Corte di Cassazione ha affermato che il contribuente risponde del reato di occultamento o distruzione di scritture contabili, se i verificatori non trovano i documenti che vengono, invece, reperiti successivamente presso i clienti. Nel caso di specie, la Corte ha evidenziato che l’omessa conservazione delle scritture contabili era provata e integrava il reato, atteso che le fatture erano state sicuramente emesse e consegnate ai clienti dell’impresa.

Sospensione rate mutui prima casa: on-line il modulo di domanda alla banca (Fonte: Fisco Oggi)

2010-10-29 - È disponibile sul sito del Dipartimento del Tesoro il modulo da utilizzare per chiedere alla banca che ha concesso il mutuo per l’acquisto della prima casa la sospensione temporanea del pagamento delle rate. Si tratta di un beneficio destinato ai cittadini in possesso di specifici requisiti soggettivi e oggettivi fissati dal Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze n. 132 del 21 giugno 2010. Il modello va compilato in base alle linee guida per la presentazione e l’istruttoria delle richieste di sospensione, disponibili sullo stesso sito, che contengono l’elenco dettagliato delle condizioni di accesso e delle caratteristiche dei mutui agevolabili.

Codici tributo rottamazione sospesi (Fonte: Fisco Oggi)

2010-10-28 - Prima con un comunicato stampa, poi con la risoluzione n. 113/E del 27 ottobre 2010, l’Agenzia delle Entrate ha sospeso i codici tributo finalizzati alla compensazione del credito d’imposta da rottamazione, a causa della rilevazione di anomalie nell’utilizzo del credito stesso. Pertanto, finché non saranno risolte tali anomalie, i centri autorizzati che hanno effettuato la rottamazione, le imprese costruttrici o importatrici del veicolo nuovo, nonché i cessionari dei crediti d’imposta, non potranno utilizzare in compensazione il credito d’imposta.

Comunicazione black list: obbligo esteso anche alle prestazioni di servizi non territoriali (Fonte: Italia Oggi)

2010-10-28 - Con il D.M. 05.08.2010 è stato esteso l’obbligo di comunicazione black list anche alle prestazioni di servizi escluse da IVA per mancanza del requisito della territorialità ed effettuate o ricevute nei confronti di operatori economici “black list” a partire dal 1° settembre 2010. La circolare n. 53/E/2010 dell’Agenzia delle Entrate precisa che l’estensione dell’obbligo a tale tipo di operazioni è da rinvenire nel fatto che, sebbene queste non sia soggette ad IVA, hanno rilievo nella prevenzione e nel contrasto alle frodi IVA negli scambi con l’estero.

Impronta digitale: come comunicarla all’Agenzia e conservare i documenti fiscali nell’archivio informatico (Fonte: Fisco Oggi)

2010-10-28 - Con il Provvedimento del 25 ottobre 2010, il Direttore dell’Agenzia delle Entrate ha approvato le disposizioni attuative relative alla comunicazione dell’impronta digitale dell’archivio informatico dei documenti rilevanti ai fini tributari, con riferimento ai periodi d’imposta 2010 e precedenti. Tale comunicazione deve essere inviata esclusivamente tramite il canale telematico Entratel o Fisconline, entro gennaio 2012. Si ricorda che, in virtù di quanto disposto dal D.M. 23 gennaio 2004 sulle modalità di assolvimento degli obblighi fiscali per i documenti informatici e la loro riproduzione su diversi tipi di supporto, le aziende possono distruggere fatture e altra documentazione cartacea dopo averla memorizzata su un supporto informatico, a condizione che generino l’impronta digitale.

Unico, conta la scadenza del 30 settembre (Fonte: Fisco Oggi)

2010-10-28 - Con Comunicato Stampa del 27 ottobre 2010 l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che la possibilità di inviare le dichiarazioni annuali entro il 5 ottobre, anziché entro il 30 settembre, non costituisce una proroga vera e propria. Pertanto, tutti gli adempimenti successivi al 30 settembre, connessi al termine di presentazione del mod. Unico 2010, dovranno riferirsi al 30 settembre e non al 5 ottobre. Ad esempio, la mancata trasmissione della dichiarazione potrà essere sanata entro il 29 dicembre 2010.

Comunicazione black list: arriva la richiesta di proroga

2010-10-27 - Rinviare la scadenza del 2 novembre relativa alla comunicazione telematica delle operazioni con i paesi Black list. Questa è la richiesta avanzata da Claudio Siciliotti, presidente del Consiglio nazionale dei commercialisti, in una lettera inviata al Direttore dell’Agenzia delle Entrate. Nonostante la circolare n. 53/E del 21 ottobre 2010 dell’Agenzia sciolga in parte i dubbi avanzati da professionisti ed imprese, restano ancora punti controversi da chiarire. Per esempio, quest’ultima non prevede un importo minimo dell’operazione effettuata, perché scatti l’obbligo, per cui una transazione di pochi euro può dar luogo alla necessità di inviare la comunicazione, con tutti i costi relativi.

Il Fisco lancia il sito che guida il contribuente
(Fonte: Fisco Oggi)

2010-10-27 - È stato lanciato il 26 ottobre 2010 il nuovo sito istituzionale dell’Agenzia delle Entrate, per la prima volta disegnato a misura del contribuente, con percorsi dedicati e test di “orientamento”, il tutto arricchito da una grafica chiara e dinamica. Una versione rinnovata sempre più improntata all’operatività e al dialogo con i contribuenti, che risponde all’intento più generale di facilitare la vita ai cittadini e di aiutarli ad orientarsi nel labirinto degli adempimenti fiscali.

Rimborsi auto: esclusa la possibilità di rimborso per i dipendenti pubblici

2010-10-27 - Con la Circolare n. 36 del 22 ottobre 2010, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha fornito chiarimenti in merito all’applicazione dell’art. 6, co. 12 del D.L. 78/2010, che ha sospeso la disposizione che prevedeva la possibilità di rimborsare un quinto del costo della benzina al dipendente pubblico che metteva a disposizione del datore del lavoro la propria auto. La circolare chiarisce che sarà esclusa in ogni caso la possibilità di rimborsare le spese nei confronti dei dipendenti pubblici che facciano uso del mezzo proprio, non addetti a funzioni ispettive, di verifica o controllo.

Transfer pricing: niente sanzioni per i controlli partiti dal 28 settembre 2010

2010-10-27 - I contribuenti che effettueranno entro il 31 dicembre 2010 la comunicazione all’Agenzia delle Entrate relativa alla documentazione del transfer pricing, nel caso in cui scatti una verifica, anche precedente alla comunicazione, ma posteriore alla data del 28 settembre 2010, saranno esenti dalle sanzioni. Il chiarimento dovrebbe arrivare prossimamente con una circolare dell’Agenzia delle Entrate.

Comunicazioni black list: scatta l’invio per le operazioni attive imponibili (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-10-26 - Entro il 2 novembre vanno presentati i primi modelli di comunicazione delle operazioni con i soggetti black list. Sono tenuti alla compilazione del modello, ma solo per le operazioni attive imponibili (e non anche per quelle passive), pure i soggetti che svolgono un‘attività esclusivamente o prevalentemente esente Iva e che hanno optato per la dispensa degli adempimenti contabili ex art. 36-bis del DPR 633/72. Questo è quanto chiarito con la Circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 53/E del 21 ottobre 2010 e con la Circolare Abi n. 21 del 17 settembre 2010.

Reverse charge non tocca i computer
(Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-10-26 - Il Consiglio Ecofin ha autorizzato l’Italia, fino al 2014, ad applicare il principio di inversione contabile per la telefonia mobile e i dispositivi a circuito integrato. Tuttavia, i personal computer rimangono fuori dall’applicazione obbligatoria del meccanismo del “reverse charge”. Il reverse charge, infatti, potrebbe trovare applicazione esclusivamente con riferimento ai microchip destinati ad essere installati sui personal computer, mentre la disposizione sui cellulari riguarderebbe solo gli apparati radiomobili, esclusi gli accessori, ma compresi i componenti rappresentanti da microprocessori. Sarà comunque l’Amministrazione a fornire i chiarimenti in materia.

Rimborsi auto: esclusa la possibilità di rimborso per i dipendenti pubblici (Fonte: Italia Oggi)

2010-10-26 - Con la Circolare n. 36 del 22 ottobre 2010, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha fornito chiarimenti in merito all’applicazione dell’art. 6, co. 12 del D.L. 78/2010, che ha sospeso la disposizione che prevedeva la possibilità di rimborsare un quinto del costo della benzina al dipendente pubblico che metteva a disposizione del datore del lavoro la propria auto. La circolare chiarisce che sarà esclusa in ogni caso la possibilità di rimborsare le spese nei confronti dei dipendenti pubblici che facciano uso del mezzo proprio, non addetti a funzioni ispettive, di verifica o controllo.

Rivalutazioni terreni: entro il 2 novembre il versamento dell’imposta sostitutiva e la redazione di una perizia di stima (Fonte: Fisco Oggi)

2010-10-26 - Scade il 2 novembre il termine per effettuare la rivalutazione dei terreni, sia edificabili sia a destinazione agricola, detenuti a titolo di proprietà, usufrutto, superficie ed enfiteusi, alla data del 1° gennaio 2010. Il contribuente che ha optato per la rivalutazione perfeziona l’operazione procurandosi una perizia giurata di stima da parte di un professionista abilitato, che deve individuare il valore del terreno al 1° gennaio 2010, e versando un’imposta sostitutiva calcolata applicando al valore del bene risultante dalla perizia l’aliquota del 4%.

Assicurazioni: nuovi codici tributo per imposte e contributi (Fonte: Fisco Oggi)

2010-10-25 - L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 109/E del 22 ottobre, ha istituito i nuovi codici tributo per il pagamento dell’imposta sulle assicurazioni (3354, 3355 e 3356), dei contributi sui premi Rca (3357, 3358 per il Friuli Venezia Giulia, 3359 per Trento, 3360 per Bolzano) e quelli destinati al Fondo per le vittime dell’usura e delle estorsioni (3361). Tali codici devono essere inseriti all’interno del Mod. F24, nella sezione “Accise/Monopoli e altri versamenti non ammessi in compensazione”, nella colonna “importi a debito versati”. Tuttavia i soggetti interessati potranno ancora utilizzare il Modello F23, secondo la vecchia procedura, fino al 31 gennaio 2011.

Gas metano, ancora chiarimenti sull’aliquota Iva agevolata per il condominio (Fonte: Fisco Oggi)

2010-10-25 - L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 112/E del 22 ottobre 2010, riprende l’argomento già trattato in precedenza con la risoluzione n. 108/E del 15 ottobre 2010. Con quest’ultima risoluzione le Entrate avevano chiarito che, per la somministrazione di gas metano ad uso civile, l’aliquota Iva agevolata del 10% doveva essere applicata nel limite annuo di 480 metri cubi, per le singole utenze di ogni unità abitativa, all’interno di un condominio o di una cooperativa di abitanti. La risoluzione 112/E precisa che tale criterio non si applica alle unità immobiliari dotate anche di impianto autonomo, per le quali già spetta l’aliquota agevolata.

Ricorso inammissibile contro l’avviso bonario (Fonte: Fisco Oggi)

2010-10-25 - Inammissibile il ricorso contro un avviso bonario: questo è quanto ribadisce l’Agenzia delle Entrate con la Risoluzione n. 110/E del 22 ottobre 2010. L’Agenzia richiama, a conferma di quanto indicato nella risoluzione, numerose sentenze della Corte di Cassazione: n. 16293/2007, 16428/2007, 1791/2005, la sentenza n. 25699/2009 della Suprema Corte nonché l’articolo 19 del d.lgs. 546/1992. L’avviso bonario, infatti, non è un vero e proprio atto impositivo, ma una semplice comunicazione con la quale le Entrate informano il contribuente sui risultati della fase di controllo delle dichiarazioni.

Risparmio energetico: detrazione garantita per i lavori che continuano nel 2011 (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-10-25 - Nel caso in cui il beneficio per i lavori di risparmio energetico non venga prorogato per il 2011, i contribuenti che continueranno i lavori nel corso del 2011 potranno comunque usufruire della detrazione del 55% per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2010. Questo è quanto ha chiarito l’Enea sul proprio sito, nella Faq n. 65. Resta confermato l’onere, a carico del contribuente, di inviare all’Enea l’idonea documentazione entro 90 giorni dalla fine dei lavori. Se il servizio telematico dovesse essere disattivato nel corso del 2011, verranno indicate le modalità attraverso cui dovranno essere trasmesse le comunicazioni.

Roberto Pagano
www.lacontabilitaonline.net