Questo sito contribuisce alla audience di

News Fiscali della Settimana

Le news fiscali riportate dalla stampa specializzata nella settimana appena trascorsa

Come di consueto, pubblico le più importanti news fiscali della settimana dal 13 al 17 Dicembre 2010

Acconto Iva 2010: obbligate al versamento anche le imprese agricole in regime speciale (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-12-17 - La scadenza dell’acconto Iva 2010, fissata per lunedì 27 dicembre, riguarda anche le imprese agricole che adottano il regime speciale previsto dall’art. 34 del DPR n. 633/72. Sono esclusi, invece, da tale adempimento gli agricoltori in regime di esonero di cui al comma 6 di tale articolo. Il regime speciale in agricoltura è basato su un sistema in cui la detrazione è forfetizzata mediante le percentuali di compensazione, per cui l’imposta assolta sugli acquisti non è detraibile e l’impresa si trova ad essere comunque a debito. Non scatta alcun obbligo di versamento qualora la percentuale di compensazione coincida con l’aliquota d’imposta.

Per i sindaci delle non quotate responsabilità allargata
(Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-12-17 - Le “Norme di comportamento del collegio sindacale nelle società non quotate” saranno licenziate in via definitiva in questi giorni dal Consiglio nazionale dei Dottori commercialisti e degli esperti contabili. La bozza del documento, pubblicata il 28 luglio scorso, ha introdotto delle norme di deontologia professionale rivolte a tutti i professionisti inscritti all’Albo che svolgono l’attività di sindaci, indipendentemente dalla circostanza che gli stessi siano incaricati o meno della funzione di revisione legale dei conti. Tali norme “responsabilizzano” il sindaco, lasciandogli il compito di porre in essere, ma anche di documentare le procedure necessarie per rispettare il livello di impegno richiesto dall’incarico.

Sulle società fiduciarie scatta l’operazione controlli (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-12-17 - Al fine di contrastare la lotta all’evasione internazionale sono in corso, da parte della Guardia di Finanza e dell’Agenzia delle Entrate, 12 interventi presso società fiduciarie dislocate in cinque regioni (Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna e Lazio). Oggetto dei controlli è il corretto adempimento degli obblighi di comunicazione all’Archivio dei rapporti finanziari dei dati relativi alla clientela e delle operazioni svolte al di fuori di rapporti continuativi.

Tasso degli interessi legali: aggiornata dal Mef la percentuale
(Fonte: Fisco Oggi)

2010-12-17 - A partire dal 1° gennaio 2011 cambierà nuovamente la percentuale di calcolo per la determinazione degli interessi legali. Con il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 7 dicembre, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 292 del 15 dicembre, il tasso passa, infatti, dall’attuale 1% all’1,5%. La nuova misura si applicherà per tutte le operazioni che fanno riferimento agli interessi legali.

Bozze UNICO SC 2011 e Dichiarazione IRAP 2011: on line le versioni provvisorie (Fonte: Fisco Oggi)

2010-12-16 - Sono state pubblicate ieri, 15 dicembre 2010, sul sito dell’Agenzia delle Entrate le bozze dei modelli e le istruzioni relative alle dichiarazioni IRAP 2011 e UNICO SC 2011. Tra le novità della dichiarazione IRAP 2011, occorre evidenziare l’aggiornamento della tabella delle aliquote applicabili per il 2010, regione per regione, segnalando le maggiorazioni e le riduzioni previste dalle singole norme regionali. Con riferimento, invece, ad UNICO SC 2011 non viene più riproposta la sezione I del quadro RS relativa ai dati di bilancio per le società che adottano lo schema della IV direttiva.

L’ente bilaterale: arrivano i chiarimenti del Ministero del Lavoro (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-12-16 - Il Ministero del Lavoro, con una circolare interpretativa firmata il 15 dicembre 2010 dal Ministro Sacconi, obbliga i datori di lavoro che non aderiscono agli enti bilaterali di garantire comunque ai propri dipendenti le prestazioni erogate dagli enti stessi. Le tutele offerte dalla bilateralità vanno, infatti, ricondotte alla parte economica-normativa del contratto collettivo, producendo efficacia diretta sul contenuto delle situazioni di diritto che regolano il rapporto individuale di lavoro tra l’impresa e ciascuno dei propri dipendenti.

Moratoria sui mutui: in vista una proroga di sei mesi (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-12-16 - Il presidente dell’Abi, Giuseppe Mussari, ha annunciato ieri nella conferenza stampa di fine anno di aver raggiunto l’accordo con le imprese per sostituire la moratoria dei crediti alle PMI in scadenza il prossimo 31 gennaio. Per le famiglie in difficoltà, invece, l’Abi intende di prorogare di sei mesi il piano che consente di sospendere le rate del mutuo e chiede alle banche di impegnarsi a non applicare commissioni a chi va occasionalmente in rosso sul conto corrente per piccoli importi.

Transfer pricing: la circolare 58/E/2010 fa il punto sugli oneri documentali (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-12-16 - Con la Circolare n. 58/E del 15 dicembre 2010 dell’Agenzia delle Entrate arrivano ulteriori chiarimenti per le società che comunicano all’Agenzia il possesso della documentazione necessaria per riscontrare la conformità al valore normale dei prezzi di trasferimento nell’ambito di operazioni infragruppo. In particolare, la circolare chiarisce che le società che invieranno la comunicazione relativa ai periodi d’imposta 2009 e precedenti entro il prossimo 28 dicembre, potranno rinviare fino al 30 giugno 2011 la predisposizione della parte sui criteri di formazione dei prezzi, purché sia consegnata entro 15 giorni dalla data della richiesta.

Bonus tessile: la circolare 57/E/2010 fa il punto sull’agevolazione (Fonte: Fisco Oggi)

2010-12-15 - Con la Circolare n. 57/E del 14 dicembre 2010 dell’Agenzia delle Entrate arrivano ulteriori chiarimenti su destinatari, tempi e modalità per fruire del bonus destinato a sostenere le attività di ricerca industriale e sviluppo precompetitivo per la realizzazione di campionari tessili, alla luce delle novità introdotte dalla Legge di conversione della c.d. “Tremonti - quater” (D.L. n. 40/ 2010). Con riferimento al requisito di territorialità, introdotto in sede di conversione in legge del decreto, la circolare chiarisce che tale requisito va riferito esclusivamente alla fase della “realizzazione del campionario” - non anche alle precedenti fasi di ricerca, ideazione estetica e di realizzazione dei prototipi - che deve essere effettuata in strutture produttive o sedi situate nel territorio di uno degli Stati membri dell’Unione Europea.

Detassazione della produttività al 10% per i giornalisti che lavorano di notte
(Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-12-15 - Il regime fiscale di detassazione del 10% non può essere messo in discussione dagli organi ispettivi nel caso in cui il datore di lavoro attesti nel Cud il requisito della rilevanza produttiva o dell’efficienza organizzativa delle somme corrisposte (straordinario, notturno o turni). Pertanto, il datore di lavoro non è tenuto a fornire alcuna prova documentale aggiuntiva. Questo è quanto precisato dall’Agenzia delle Entrate con la Risoluzione n. 130/E del 14 dicembre 2010, a seguito di un’istanza che riguardava giornalisti e dipendenti delle aziende editrici e stampatrici di quotidiani.

Il nuovo accertamento sintetico e il nuovo redditometro (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-12-15 - Al fine di contrastare il fenomeno dell’evasione fiscale, la Manovra Correttiva 2010 ha ridisegnato la disciplina dell’accertamento sintetico e del redditometro. Con il nuovo testo normativo gli uffici dell’Amministrazione Finanziaria possono determinare sinteticamente il reddito del contribuente sulla base di spese di qualunque genere, sostenute nel periodo d’imposta. A questi dati già in possesso dell’Agenzia, si aggiungeranno i dati risultanti dalle nuove comunicazioni relative agli acquisti effettuati presso gli operatori economici. Il contribuente potrà difendersi, dimostrando che la spesa è stata supportata con redditi relativi ad altri periodi d’imposta, con redditi esenti o assoggettati alla fonte a imposizione.

L’acconto Iva 2010: per le operazioni straordinarie regole ad hoc (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-12-15 - Lunedì 27 dicembre scade il termine per il versamento dell’acconto Iva relativo al periodo d’imposta 2010. Il calcolo dell’acconto può essere effettuato attraverso l’utilizzo alternativo di tre sistemi: storico, previsionale o metodo delle operazioni effettuate. In caso di operazioni straordinarie valgono regole particolari da tenere presente. Ad esempio, nel caso di fusione per incorporazione, le incorporate non dovranno corrispondere l’acconto, mentre l’incorporante dovrà versarlo, tenendo conto del proprio “dato storico” e del “dato previsionale” che comprende anche le risultanze riferibili alle attività delle società incorporate.

Compensi agli amministratori deducibili con delibera (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-12-14 - Con la Sentenza n. 24957/2010, la Corte di Cassazione ha affermato il principio secondo cui i compensi agli amministratori sono deducibili se pagati e debitamente deliberati. Di conseguenza, le società che non vi hanno provveduto devono procedere a far deliberare, con opportuna verbalizzazione, i compensi agli amministratori, la cui deduzione richiede il pagamento entro il fine dell’anno, con possibile slittamento per tutti fino al 12 gennaio 2011 per il c.d. criterio di “cassa allargato”.

ICI: entro il 16 dicembre 2010 il versamento del saldo (Fonte: Fisco Oggi)

2010-12-14 - Entro giovedì 16 dicembre 2010, chi è proprietario o titolare di altro diritto reale di godimento su fabbricati, aree edificabili e terreni agricoli deve procedere al versamento del saldo Ici per l’anno in corso. Nel caso di omesso o carente versamento è possibile rimediare mediante il ravvedimento operoso, con il contestuale versamento del tributo, della sanzione ridotta e degli interessi legali. Ricordiamo che dal 2008 le abitazioni principali, le relative pertinenze e le abitazioni “assimilate” sono state escluse dall’obbligo di versamento dell’imposta comunale.

Incentivi per il Sud: richieste a quota 1,5 miliardi (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2010-12-14 - Secondo le indicazioni fornite dal Ministero dello Sviluppo Economico, le richieste di agevolazione avanzate dalle imprese per ottenere i nuovi incentivi per il Sud (c.d. nuova “488”) sono 261, per un ammontare di investimenti attivabili che va oltre un miliardo e mezzo, su un budget a disposizione di 500 milioni di euro. Le aziende che hanno partecipato ai tre click day (9 - 10 - 11 dicembre) devono inviare con raccomandata A/R, entro sette giorni dalla ricezione della mail, che indica l’orario di ricevimento della richiesta, la versione cartacea della domanda. Dopodiché di aprirà la 3° fase, quella della valutazione dei contenuti delle istanze da parte del Ministero.

Perdite fiscali delle cooperative agricole senza limite di utilizzo (Fonte: Fisco Oggi)

2010-12-14 - Utilizzo e riporto delle perdite sono gli argomenti affrontati nella Risoluzione n. 129/E del 13 dicembre 2010, con cui l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti sugli artt. 83 e 84 del TUIR. In particolare, viene chiarito che per le cooperative agricole e della piccola pesca, ma anche quelle di produzione e lavoro, non opera l’art. 83 del TUIR. Secondo quest’ultimo in caso di attività in regimi di parziale o totale detassazione dal reddito, le perdite fiscali assumono rilevanza nella stessa misura in cui assumerebbero rilievo i risultati positivi. Secondo il successivo art. 84 del TUIR, i soggetti che fruiscono di un regime di esenzione dell’utile possono riportare le perdite soltanto in misura pari all’ammontare “che eccede l’utile che non ha concorso alla formazione del reddito negli esercizi precedenti”. Le Entrate precisano che l’utile non tassato deve essere conservato esclusivamente in un prospetto extra-contabile, senza essere indicato nella dichiarazione dei redditi.

Aziende tessili: l’invio della comunicazione per il bonus-campionari entro fine dicembre
(Fonte: Fisco Oggi)

2010-12-13 - Con il Provvedimento del 9 dicembre 2010 del direttore dell’Agenzia delle Entrate, che modifica il precedente datato 10 settembre, il termine ultimo per la presentazione del Modello CRT viene anticipato al 31 dicembre 2010, in luogo del precedente 20 gennaio 2011. Tale termine dovrà essere osservato dalle aziende del settore tessile e della moda che intendono avvalersi della detassazione dei costi dei campionari tessili. La modifica del termine è dovuta alla Comunicazione della Commissione UE, diffusa il 2 dicembre scorso, che prevede la possibilità di fruire del regime di aiuto temporaneo di importo limitato entro il 31 dicembre 2011, a condizione che i destinatari abbiano presentato la relativa domanda entro il 31 dicembre 2010.

Indennità del difensore civico assimilate al lavoro dipendente

2010-12-13 - L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 126/E del 9 dicembre 2010, fornisce chiarimenti in relazione al trattamento fiscale applicabile alle indennità ed alle altre somme corrisposte a titolo di rimborso spese per missioni erogate al difensore civico regionale. In particolare, tali indennità costituiscono redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente assoggettati pertanto alla relativa tassazione, in quanto si tratta di remunerazioni erogate per lo svolgimento di una pubblica funzione (articolo 50, comma 1, lettera f) del Tuir).

Modulo RW, al 31 dicembre la verifica dei requisiti per l’esonero

2010-12-13 - Con la Risoluzione n. 128/E del 10 dicembre 2010, l’Agenzia delle Entrate è intervenuta sull’esonero dall’obbligo di compilazione del quadro RW nella dichiarazione annuale dei redditi. In particolare, viene prevista una doppia condizione per l’esonero dal quadro RW per il “diplomatico” (il lavoratore pubblico) e per il “frontaliero” (il dipendente privato): continuare a essere tali al 31 dicembre dell’anno di riferimento e aver svolto, nello stesso, la loro attività lavorativa all’estero per più di 183 giorni, anche non consecutivi.

Rivalutazioni Tfr, entro il prossimo 16 dicembre il pagamento dell’acconto

2010-12-13 - I sostituti d’imposta devono versare all’erario, entro il 16 dicembre 2010, l’anticipo dell’imposta sostitutiva dell’11% sulle rivalutazioni del trattamento di fine rapporto (TFR). Il versamento dell’acconto 2010 deve essere effettuato mediante il modello F24, utilizzando il codice tributo 1712. Il saldo sarà, invece, versato entro il 16 febbraio 2011. In base all’articolo 2120 del c.c. il fondo Tfr accantonato al 31 dicembre di ogni anno deve essere aggiornato applicando un coefficiente composto da un tasso fisso dell’1,50% e uno variabile pari al 75% dell’aumento dell’indice dei prezzi al consumo, per le famiglie di operai e impiegati, accertato dall’Istat, rispetto al mese di dicembre dell’anno precedente.

Roberto Pagano
www.lacontabilitaonline.net