Questo sito contribuisce alla audience di

La Comunicazione Iva dal 2011

Il nuovo obbligo per il 2011 per la comunicazione delle operazioni superiori ad €. 3.000

Fra i nuovi adempimenti del 2011 troviamo la Comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini iva di importo non inferiore ad €. 3.000.

Per l’anno d’imposta del 2010 la comunicazione andrà effettuata entro il 30 Ottobre 2011 (invece della scadenza naturale del 30 Aprile 2011) in quanto è stato stabilita una disciplina transitoria, e la comunicazione dovrà essere effettuata solo per importi superiori ad €. 25.000.

Gli importi sopra indicati sono da intendersi al netto dell’ Iva.

Questo obbligo permettrà all’Amministrazione Finanziaria di poter individuare in maniera rapida eventuali comportamenti fraudolenti dovuti a false fatturazioni e di poter intervenire prima che sia “troppo tardi”.

Le operazioni escluse riguardano le importazioni, le esportazioni art.8, le operazioni con paesi della cd. Black List.

Nella comunicazione si dovranno indicare l’anno di riferimento, la partita iva del cedente ed i corrispettivi dovuti.

Riepilogando, per l’anno 2010 la comunicazione va effettuata entro il 30 Ottobre 2011 per le operazioni relative a cessione di beni o prestazioni di servizi rese e ricevute per un’importo pari o superiore ad €. 25.000

Per l’anno 2011, la comunicazione andrà effettuata entro il 30 Aprile 2012 per le operazioni relative a cessione di beni o prestazioni di servizi rese o ricevute per un’importo pari o superiore ad €. 3.000

Roberto Pagano
www.lacontabilitaonline.net