Questo sito contribuisce alla audience di

News Fiscali della Settimana

Le news fiscali della settimana dal 10 al 14 Gennaio 2011

Le news fiscali più rappresentative della settimana appena trascorsa

Compensazioni di crediti inesistenti: perseguibile anche il socio (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2011-01-14 - Con la Sentenza n. 662 del 13 gennaio 2011 la Corte di Cassazione ha affermato che anche il socio di una società è perseguibile, a titolo di concorso, per l’utilizzo in compensazione di crediti IVA inesistenti oltre il limite di 500.000 euro, ai sensi di quanto disposto dal D. Lgs. 74/2000. Il reato di indebita compensazione è imputabile in via principale all’amministratore dell’impresa quale responsabile degli oneri tributari. Nella Sentenza in oggetto, sono stati contestati oltre all’amministratore della società anche al socio i reati di indebita compensazione e di occultamento di scritture contabili.

Detrazione 36%: sì all’agevolazione per il box pertinenziale anche con bonifico in anticipo (Fonte: Fisco Oggi)

2011-01-14 - Con la Risoluzione n. 7/E del 13 gennaio 2011 l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti in merito alla corretta applicazione dell’agevolazione fiscale del 36% prevista per i lavori di ristrutturazione edilizia degli immobili residenziali, con particolare riferimento all’acquisto di autorimesse o posti auto pertinenziali. In particolare, viene chiarito che il contribuente che acquista il garage pertinenziale con un bonifico emesso nello stesso giorno del rogito, ma prima della stipula dell’atto, dal quale emerge che il box comperato è al servizio dell’abitazione, non perde lo sconto fiscale del 36%. Al contrario, lo sconto non è applicabile in caso di pagamenti effettuati con bonifico prima dell’atto notarile, ma in assenza di un preliminare d’acquisto registrato. In tal caso, il contribuente non risulta proprietario del box né promissario acquirente, pertanto non è possibile verificare la sussistenza del vincolo pertinenziale al momento del pagamento.

Incentivi alla rottamazione auto: ripartono i codici tributo per la compensazione
(Fonte: Il Sole 24 Ore)

2011-01-14 - Sono stati riattivati i codici tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite il modello F24, dei crediti d’imposta sugli incentivi alla rottamazione auto. A partire dalla liquidazione del mese di gennaio 2011, infatti, i centri autorizzati che hanno effettuato la rottamazione, le imprese costruttrici o importatrici del veicolo nuovo, nonché gli eventuali cessionari dei crediti possono tornare a compensarli. Questo è quanto chiarisce l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione 8/E del 13 gennaio 2011.

Incentivi fiscali per il rientro dei lavoratori in Italia: pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge (Fonte: Fisco Oggi)

2011-01-14 - È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 9 del 13 gennaio 2011 la Legge n. 238 del 30 dicembre 2010 che prevede la concessione di incentivi fiscali per i lavoratori che hanno avuto esperienze di lavoro o studio in altri Stati e si trasferiscono in Italia. L’agevolazione consiste in una riduzione della base imponibile ai fini Irpef - con riferimento ai redditi di lavoro dipendente, d’impresa e di lavoro autonomo - nella misura dell’80% per le donne e del 70% per gli uomini. L’incentivo spetta a partire dal 28 gennaio 2011 e fino al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2013. Per fruire del bonus, i lavoratori dipendenti dovranno farne richiesta al datore di lavoro che opererà le relative ritenute secondo le modalità che saranno definite da un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, da emanare entro trenta giorni dall’entrata in vigore della legge.

Fatture false punite con il reato (Fonte: Italia Oggi)

2011-01-13 - Il reato di emissione di fatture per operazioni inesistenti si configura anche qualora i documenti falsi vengano successivamente annullati. Inoltre, è irrilevante che la società emettitrice e quelle utilizzatrici siano riconducibili allo stesso soggetto. Questo è quanto sancito dalla Corte di Cassazione che, con la sentenza n. 608 del 12 gennaio 2011 ha confermato la responsabilità di un imprenditore che aveva emesso con la sua azienda una serie di fatture false, annullandole in un secondo momento insieme ai falsi contratti.

Isee: presentazione telematica della Dichiarazione Sostitutiva Unica (Fonte: Italia Oggi)

2011-01-13 - Con la circolare n. 2 del 12 gennaio 2011, l’INPS interviene per illustrare le nuove regole in merito alle principali modifiche apportate alla disciplina dell’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) dall’art. 34 della L. n. 183/2010, il c.d. “collegato lavoro”. La novità più rilevante riguarda la possibilità per il soggetto richiedente la prestazione sociale agevolata, di presentare in via telematica la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU), tramite l’apposita procedura informatica presente sul portale ISEE del sito internet dell’INPS. Con riferimento, invece, all’individuazione di nuove componenti di reddito da dichiarare ai fini ISEE, l’INPS precisa che i redditi assoggettati ad imposta sostitutiva o definitiva, come ad esempio, quelli indicati nei quadri CM, RE, RG e RQ del modello UNICO, andranno sommati al reddito complessivo dichiarato ai fini IRPEF nel primo rigo del quadro F4 (situazione reddituale del soggetto) della DSU.

Leasing immobiliare 2011: le indicazioni di Assilea (Fonte: Italia Oggi)

2011-01-13 - Con la circolare fiscale n. 39/2010, l’Associazione italiana leasing (Assilea) interviene sulla disciplina relativa ai contratti di leasing dopo le modifiche introdotte dalla Legge di Stabilità 2011. In particolare, la circolare chiarisce che in presenza di contratti di leasing-appalto in corso al 1° gennaio 2011, l’imposta sostitutiva da versare entro il prossimo 31 marzo deve essere calcolata sul costo di realizzazione del fabbricato, tenendo conto della durata del contratto e prescindendo dal periodo di prelocazione. Per quanto riguarda, invece, la registrazione del contratto in caso d’uso o per volontà delle parti, anche per atto pubblico o scrittura privata autentica è possibile l’applicazione dell’imposta di registro in misura fissa.

Sanzioni Antitrust: indeducibili dal reddito d’impresa (Fonte: Italia Oggi)

2011-01-13 - Le sanzioni versate dall’azienda all’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Antitrust) sono indeducibili dal reddito d’impresa, in considerazione della loro finalità punitiva e della loro complessiva disciplina. Questo è il principio contenuto nella sentenza della Corte di Cassazione n. 600 del 12 gennaio 2011. Al contrario, la Commissione tributaria provinciale di Milano, nella recente sentenza n. 427/03/10 del 28 ottobre 2010, si è espressa per la deducibilità delle sanzioni Antitrust, facendo leva sul nesso di funzionalità esistente tra le medesime e i proventi conseguiti dall’impresa.

Codice della Strada: dal 2013 patente unica dal motorino al camion
(Fonte: Il Sole 24 Ore)

2011-01-12 - A partire dal 19 gennaio 2013 verrà rilasciata la patente unica di categoria AM per la guida di ciclomotori e minicar e potrà essere conseguita già a 14 anni. Per le violazioni più gravi si andrà incontro all’inibizione della guida sul territorio nazionale. Al via anche un riordino delle regole per ottenere, rinnovare ed utilizzare le licenze di guida con nuove opzioni per autisti e utenti. Sono queste alcune delle principali novità in arrivo con l’approvazione preliminare avvenuta ieri in Consiglio dei Ministri del decreto legislativo che recepisce in Italia la Direttiva comunitaria 2006/126, modificando così il Codice della Strada attualmente in vigore.

Contributi Inail: al via da oggi il click day per le imprese che investono in sicurezza
(Fonte: Il Sole 24 Ore)

2011-01-12 - A partire da oggi, 12 gennaio, e fino al 14 febbraio 2011, mediante una procedura informatica appositamente predisposta dall’INAIL sul proprio portale internet, le imprese iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura possono inviare le domande di contributo per interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. A tale scopo, l’INAIL comunica dal proprio sito di aver previsto per il 2010, in attuazione dei D. Lgs. 81/2008 e 106/2009 lo stanziamento di 60 milioni di euro, ripartiti su base regionale. Dal 10 dicembre scorso, le imprese possono visitare la sezione “Punto Cliente” del sito dell’Istituto e usare una procedura informatica che consente, attraverso la semplice compilazione di un form, di verificare la possibilità di presentare la domanda di contributo.

Nuovo redditometro collegato alle indagini finanziarie (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2011-01-12 - Il Direttore dell’accertamento dell’Agenzia delle Entrate, Luigi Magistro, nel corso di un incontro organizzato l’11 gennaio 2011 dall’Accademia romana di ragioneria presieduta da Paolo Moretti, ha annunciato che a partire dal mese di marzo inizierà la sperimentazione del nuovo redditometro. Come ha spiegato Magistro l’amministrazione finanziaria farà molto affidamento sul redditometro e gli accertamenti saranno collegati alle indagini finanziarie. In sostanza, il fisco potrà ricorrere all’aiuto degli istituti di credito chiedendo loro i flussi finanziari del contribuente sottoposto a controllo e riferiti ad un determinato periodo d’imposta. Il dato che verrà comunicato al fisco sarà considerato reddito e spetterà al contribuente fornire la prova contraria e le necessarie giustificazioni in contradditorio.

Rimborso Iva: liquidazione sul trimestre solare se la contabilità è affidata a terzi
(Fonte: Il Sole 24 Ore)

2011-01-12 - Con la Risoluzione n. 6/E dell’11 gennaio 2011 l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla richiesta del rimborso Iva infrannuale nel caso in cui la società affidi a terzi la contabilità. In particolare, per determinare l’ammontare dell’Iva da chiedere a rimborso, relativamente al primo trimestre, è necessario fare riferimento alla differenza tra l’imposta esigibile derivante dalle operazioni attive registrate nei mesi di gennaio, febbraio e marzo e l’imposta detraibile per gli acquisti registrati nello stesso periodo, senza tenere conto dello sfasamento di un mese previsto per chi esercita questa particolare opzione. Anche l’esistenza dei presupposti per accedere al rimborso va verificata tenendo conto delle “movimentazioni” effettuate nel medesimo arco temporale.

Compensazione dei debiti per tributi erariali iscritti a ruolo e non pagati: le nuove regole a partire dal 1° gennaio 2011 (Fonte: Italia Oggi)

2011-01-11 - A decorrere dal 1° gennaio 2011 sono entrate in vigore le nuove limitazioni per le compensazioni in presenza di imposte iscritte a ruolo. La Manovra Correttiva 2010, infatti, ha introdotto il divieto di compensazione, nel modello F24, dei crediti relativi alle imposte erariali, fino a concorrenza dell’importo dei debiti iscritti a ruolo per imposte erariali e relativi accessori, di ammontare superiore a € 1.500, per i quali sia scaduto il termine di pagamento. Numerosi sono i dubbi emersi sulla corretta applicazione, obbligando i professionisti e i clienti ad effettuare un preventivo monitoraggio delle posizioni debitorie dei contribuenti, al fine di non far scattare la sanzione del 50% determinata sull’ammontare dei debiti iscritti a ruolo fino al raggiungimento dell’ammontare indebitamente compensato.

Elenco clienti-fornitori a caro prezzo (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2011-01-11 - Con il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 22 dicembre 2010 viene data attuazione all’obbligo di comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini Iva di importo non inferiore a 3.000 euro, introdotto dal D.L. 78/2010. La comunicazione dovrà essere trasmessa all’Agenzia delle Entrate entro il 30 aprile dell’anno successivo a quello di riferimento. Per il periodo d’imposta 2010 il limite è elevato a 25.000 euro e la comunicazione dovrà essere effettuata entro il 31 ottobre 2011, esclusivamente con riguardo alle operazioni per le quali sussiste l’obbligo di emissione della fattura. La conseguenza di questo adempimento sarà un aggravio dei costi amministrativi per implementare al meglio i sistemi contabili ai fini di garantire una tempestiva rilevazione delle operazioni oggetto della comunicazione.

Finanziaria 2011: esteso di un anno il regime di imponibilità Iva per le cessioni di immobili abitativi (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2011-01-11 - La Finanziaria 2011 innalza da 4 a 5 anni, dall’ultimazione dei lavori, il periodo di tempo entro il quale la vendita dell’immobile abitativo, da parte dell’impresa che lo ha costruito o ristrutturato, è sottratto al regime di esenzione. Pertanto, sono imponibili ai fini Iva le cessioni di fabbricati effettuate dalle imprese costruttrici entro cinque anni dal termine di costruzione/ristrutturazione, non più entro 4 anni, come previsto precedentemente. La cessione dell’immobile abitativo in regime di esenzione Iva, se avviene oltre il termine di 5 anni dall’ultimazione dei lavori può penalizzare le imprese di costruzione/ristrutturazione, incidendo in modo rilevante sulla loro liquidità.

Inps: il nuovo avviso di addebito non esclude quello bonario (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2011-01-11 - Con la Circolare n. 168/2010 l’Inps chiarisce che il nuovo meccanismo di riscossione dei crediti non elimina l’avviso bonario, che continua ad essere utilizzato dall’Istituto per richiedere il pagamento delle somme a credito derivanti da omissioni contributive. Dal 1° gennaio 2011 l’Istituto utilizza, infatti, il nuovo avviso di addebito, che ha valore di titolo esecutivo, con cui può recuperare tutti i crediti accertati a suo favore, compresi quelli derivanti da verifiche. Il debitore ha 60 giorni per pagare se vuole evitare l’esecuzione forzata.

Appalti, nuove linee guida dell’Autorità sulla tracciabilità finanziaria (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2011-01-10 - È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 4 del 7 gennaio 2011 la delibera 10/2010 dell’Autorità di vigilanza relativa alle nuove linee guida sulla tracciabilità finanziaria negli appalti pubblici di lavori, servizi e forniture. Si tratta del secondo intervento chiarificatore sulla Legge antimafia n. 136/2010, in vigore da settembre 2010. L’Autorità torna ad occuparsi del perimetro di applicazione dell’obbligo di pagare solo attraverso mezzi tracciabili negli appalti e nei subbapalti pubblici, esonerando da tale obbligo i consulenti delle pubbliche amministrazioni e i contratti di appalto affidati in house a società controllate da enti pubblici.

Contratti di locazione on line: più di un affitto al minuto (Fonte: Fisco Oggi)

2011-01-10 - A partire dal 7 gennaio 2011, con un’unica operazione, è possibile registrare on line i contratti di locazione e versare le imposte dovute. In precedenza, i contribuenti erano costretti a ben quattro passaggi. Il nuovo sistema, gestito dall’Agenzia delle Entrate, ha segnato un vero e proprio boom che, spinto dall’utilizzo del nuovo prodotto Locazioni Web, in totale ha oltrepassato in questi giorni il tetto degli 8 milioni di operazioni. Dunque, considerando il flusso completo delle diverse operazioni di cornice alla registrazione dell’atto d’affitto, per esempio, eventuali rinnovi e relativi versamenti, nel periodo di osservazione è stata definita, in media, più di una locazione al minuto.

Regime delle nuove attività produttive: entro il 10.01.2011 l’invio dei dati dell’ultimo trimestre 2010 (Fonte: Fisco Oggi)

2011-01-10 - Chi inizia una nuova attività produttiva può beneficiare di un regime fiscale agevolato, previsto per le persone fisiche ed imprese familiari che avviano una nuova attività imprenditoriale o di lavoro autonomo. Coloro che si avvalgono di tale regime devono trasmettere telematicamente all’Agenzia delle Entrate, entro 10 gennaio 2011, i dati contabili relativi al trimestre precedente. Per loro l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione un importante servizio di assistenza gratuito, denominato “Tutoraggio”, grazie al quale il contribuente è esonerato da numerosi adempimenti contabili e assistito nell’assolvimento dei principali obblighi tributari.

Telefisco 2011: già a quota 30 le sedi collegate (Fonte: Il Sole 24 Ore)

2011-01-10 - Il prossimo 26 gennaio gli esperti del Sole 24 ore - in collegamento via satellite dalla sede principale di Milano - illustreranno le principali novità fiscali introdotte dalla Legge di Stabilità 2011. Telefisco è il più importante evento convegnistico del Sole 24 ore, capace di radunare un numero elevatissimo di professionisti in materia fiscale, tributaria e legale. Anche quest’anno, come nelle precedenti edizioni, le principali sedi di Telefisco sono 12. A queste si aggiungono altre 18 città che hanno scelto di istituire sedi per seguire la manifestazione, arrivando così a quota 30 le sedi collegate, numero destinato ad aumentare nei prossimi giorni.

Roberto Pagano
www.lacontabilitaonline.net