Questo sito contribuisce alla audience di

Che cosa esprime un numero in Fisica?

Un numero esprime in Fisica il rapporto tra una grandezza misurabile ed una unità di riferimento. Bisogna perciò porre molta attenzione a come esprimiamo tali valori.

Molte volte, anche tra chi si occupa di cose scientifiche come risulta dalla mia esperienza personale, si dimentica che i dati numerici che incontriamo in fisica ed in tutte le scienze sperimentali sono il risultato di misure e quindi inevitabilmente devono essere considerati sempre come approssimati.
Il grado di approssimazione è indicato dal numero di cifre significative, ovvero per un fisico 10 non equivale a 10.0 è non considerare tale differenza può indurre in errori significativi.
Esistono delle vere e proprie regole di cui bisogna tenere conto sia nel corso delle misure sia nei calcoli che utilizzano le stesse.
1. Se il risultato di una misura viene espresso come 10.33 questo significa che la nostra misura avrà assunto un valore qualsiasi compreso nell’intervallo che va tra 10.325 e 10.335. In altri termini la misura che abbiamo realizzato non può distinguere tra 10.326 e 10.334 ad esempio.
2. Dire che una misura ha dato come risultato 10 oppure 10.0 non è la stessa cosa in quanto il secondo risultato è 10 volte più preciso del primo.
3. Dire che una misura corrisponde a 30 m non autorizza a esprimerla come 3000 cm! Questo perché la seconda versione esprime una precisione 100 volte maggiore della prima.
4. Quando si realizzano somme e differenze il limite di approssimazione viene imposto dalla misura meno precisa.
5. Questo è un errore in cui cadono spesso gli sperimentali alle prime armi! Non utilizzate tutte le cifre che provengono dal vostro calcolatore. Le nostre operazioni vanno sempre riferite a quantità fisiche misurate. Il prodotto di 7.1×1.14 per un buon fisico è 10.0 per un buon matematico è 10.011.
(Vedi Esercizi e problemi di Fisica, M. Ageno, Veschi editore)

Ultimi interventi

Vedi tutti