Questo sito contribuisce alla audience di

Scomparso il padre del Fax

Scomparso da pochi giorni Rudolph Hell

E’ scomparso da pochi giorni Rudolph Hell, uno dei più grandi e prolifici inventori del XX secolo. Al suo genio si devono invenzioni che hanno modificato profondamente il nostro modo di vita, basti ricordare il primo prototipo di pilota automatico per gli aerei, il fax, i sistemi per la fotoincisione dell’immagini impiegati nella stampa dei quotidiani, il primo scanner.
Nato in Baviera il 19 Dicembre del 1901, mostrò una propensione naturale per la Fisica e la Matematica, tanto da spingerlo ad orientare gli studi universitari verso un indirizzo in quegli anni emergente: l’ingegneria elettronica.

Nel 1927 riceve il dottorato grazie ad una tesi in cui realizza un sistema rivoluzionario, capace di garantire ai piloti d’aereo la possibilità di giungere a destinazione anche in caso di scarsa visibilità o cattivo tempo.

Due anni dopo sarà la volta del Hellschreiber, una macchina capace di trasformare in impulsi elettronici i caratteri stampati, oggi da tutti conosciuta come Fax.
Hell, visto il grande successo del congegno, decide di fondare a Berlino una società per la sua produzione mostrando una grande abilità anche nel modo degli affari.

Durante la seconda Guerra Mondiale idea un sistema per la trasmissione di messaggi crittografati.
Terminata la guerra, nel 1954, indirizza il suo interesse verso la realizzazione di un sistema per l’incisione automatica delle immagini che semplifica enormemente la stampa dei giornali. Agli anni sessanta risale invece l’idea del “cholograph”, primo esempio di uno “scanner” a colori.
Nel 1964 inventa il “Digiset”, un programma allora rivoluzionario, che consente di trasformare figure e lettere in elementi digitali e che rappresenterà il capostipite dei programmi di impaginazione grafica.

All’età di novanta anni, decide di ritirarsi dal mondo della tecnologia e degli affari, scegliendo la cittadina di Kiel nel Nord della Germania quale ultima residenza. Qui festeggerà, il 19 dicembre scorso, il centesimo compleanno, ricevendo quale onorificenza l’intestazione della via principale, ribattezzata Dr. Hell Strasse, e qui si è spento l’undici marzo.

Ultimi interventi

Vedi tutti