Questo sito contribuisce alla audience di

Ribes nigrum: il ribes nero

Il ribes nero è considerato, a buon motivo, il "Re" dei macerati glicerinati, grazie innanzitutto alle sue importanti proprietà antinfiammatorie e antiallergiche.

ribes nero gemmoderivato

Nome scientifico: Ribes nigrum L.

Nome comune: ribes nero.

Famiglia: Grossulariacee.

Origine: Europa.

Habitat: boschi.

Azioni: è l’antinfiammatorio gemmoterapico per eccellenza; la sua attività similcortisonica - ma senza gli effetti collaterali del cortisone - si esercita a livello della corteccia delle ghiandole surrenali e stimola la secrezione di ormoni antinfiammatori. Ha una decisa azione antiallergica. Inoltre ottimizza l’effetto di altri gemmoterapici ad attività più specifica.

Indicazioni: stati infiammatori, dolori articolari, allergie in generale, riniti, rinofaringiti, bronchiti, asma, orticaria, cefalea vasomotoria, sindromi influenzali.

Posologia: in genere, 50 gocce al risveglio, un quarto d’ora prima del pasto, più altre 50 alle ore 15. Per usi specifici, i dosaggi possono essere opportunamente aumentati. Come per tutti i M.G., le gocce vanno diluite in un po’ d’acqua e tenute in bocca per un minuto prima di essere deglutite, allo scopo di assicurare il massimo assorbimento per via perlinguale.

Parte utilizzata: le gemme.

Forme di preparazione: macerato glicerico (M.G. 1 DH).

Curiosità/note: il ribes è probabilmente la più famosa pianta in M.G. E’ opportuno assumerlo in associazione ad altri gemmoterapici specifici, con cui agisce in maniera sinergica.

=Vuoi ricevere gratuitamente la newsletter di naturopatia del dr. Avoledo?=

Le informazioni qui riportate sono fornite a scopo puramente divulgativo e non sostituiscono in alcun modo le prescrizioni del medico nè una terapia. Al curatore di queste pagine non può essere attribuita alcuna responsabilità per eventuali conseguenze derivanti da un uso delle stesse diverso da quello meramente informativo.

Le categorie della guida