Questo sito contribuisce alla audience di

Crampi muscolari e picnogenolo

Il picnogenolo, complesso antiossidante già rivelatosi prezioso in molte altre circostanze, si è dimostrato utile anche nei crampi e nel dolore muscolare a riposo.

picnogenolo contro i crampi

Una review a opera di Rohdewald, pubblicata sul numero di aprile 2002 dell’International Journal of Pharmacology and Therapeutics, ha evidenziato come il picnogenolo sia un agente efficace nel prevenire o trattare un’ampia gamma di problematiche, quali bruciature, asma, lupus eritematoso sistemico e, probabilmente, ipertensione e problematiche cardiovascolari. Si suggeriva anche l’uso del picnogenolo per migliorare la sintomatologia premestruale, compresi i crampi addominali.

Uno studio appena pubblicato su Angiology esamina l’efficacia del picnogenolo per ridurre i crampi ed il dolore muscolare a riposo, prima e dopo l’attività fisica, sia in pazienti con problematiche vascolari sia in atleti sani.

Lo studio è stato diviso in 2 parti.

La prima parte (4 settimane) è stata uno studio aperto, a cui hanno partecipato 22 pazienti sani, 21 pazienti con insufficienza venosa e 23 atleti (ugualmente divisi tra donne e uomini e tutti con problemi di crampi). Tutti hanno ricevuto una dose di mg 50 di picnogenolo 4 volte/die e la raccomandazione di bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno. Il risultato è stato una diminuzione del numero di crampi dopo 4 settimane di trattamento, persistita fino a una settimana dopo il termine dello studio.

La seconda parte dello studio è stata un test placebo controllato con mg 100 di picnogenolo 2 volte/die. A questo studio hanno partecipato 25 pazienti con claudicazione intermittente e 22 con microangiopatia e neuropatia diabetica. Anche qui, la durata dello studio è stata di 4 settimane e gli indicatori di risultato sono stati frequenza e gravità dei crampi. Mentre le misure di dolore e crampi muscolari sono rimasti stabili nel gruppo placebo, questi valori sono significativamente migliorati nel gruppo trattato e rimasti tali per almeno una settimana dalla conclusione dello studio.

Non ci sono stati effetti collaterali avversi associati al trattamento.

Il dr. Rohdewald spiega che il picnogenolo migliora l’affluenza del sangue al tessuto muscolare (probabilmente influenzando l’attività dell’ossido nitrico), creando un effetto di sollievo dai crampi e dal dolore muscolare.

Angiology. 2006;57:331-339.

=Vuoi ricevere gratuitamente la newsletter di naturopatia del dr. Avoledo?=

Le informazioni qui riportate sono fornite a scopo puramente divulgativo e non sostituiscono in alcun modo le prescrizioni del medico nè una terapia. Al curatore di queste pagine non può essere attribuita alcuna responsabilità per eventuali conseguenze derivanti da un uso delle stesse diverso da quello meramente informativo.

Le categorie della guida