Questo sito contribuisce alla audience di

Le piante che contrastano le cistiti ricorrenti

E con il caldo torna anche la cistite... Per molte donne, l'estate è la stagione in cui questo fastidioso disturbo si ripresenta. Vediamo cosa consiglia la fitoterapia.

in estate aumenta il rischio di cistite

Tra le molte piante utili al benessere delle vie urinarie, un posto d’onore spetta al cranberry (Vaccinium macrocarpon). Le bacche di questa specie di mirtillo, chiamato volgarmente mirtillo rosso americano o mirtillo di palude, costituiscono un rimedio particolarmente valido nel contrastare le recidive della cistite.

Le sue proprietà infatti rendono difficile l’attacco dei germi alle pareti della vescica, analogamente a quanto il cranberry fa nei confronti di altri poco graditi ospiti di altri distretti corporei, come l’helicobacter (Helicobacter pylori) nello stomaco. I maggiori benefici dall’impiego del cranberry si ottengono quando questa pianta venga utilizzata a scopo preventivo.

Nelle forme acute, possono essere adoperati specifici oli essenziali per via interna, tra cui il comunissimo e ben noto tea tree oil (Melaleuca alternifolia), preziosissimo contro le infezioni in genere.

Gli oli essenziali sono caratterizzati da valide proprietà antibiotiche, ma, soprattutto se ingeriti, non sono esenti da rischi, anche gravi. Il suggerimento è quindi quello di farsi consigliare da personale esperto o, in alternativa, di acquistare perle contenenti opportune miscele di oli essenziali sapientemente dosati (in vendita, con diversi nomi commerciali, nelle farmacie con reparto naturale e in molte erboristerie), invece degli oli essenziali tali e quali.

E’ opportuno ricordare, in ogni caso, come, accanto a un trattamento specifico contro la cistite, potrebbe essere necessario rinforzare le difese dell’organismo. Per fortuna, esistono anche erbe e altri rimedi che vengono in aiuto del nostro sistema immunitario.

=Vuoi ricevere gratuitamente la newsletter di naturopatia del dr. Avoledo?=

Le informazioni qui riportate sono fornite a scopo puramente divulgativo e non sostituiscono in alcun modo le prescrizioni del medico nè una terapia. Al curatore di queste pagine non può essere attribuita alcuna responsabilità per eventuali conseguenze derivanti da un uso delle stesse diverso da quello meramente informativo.

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Silvia_1970

    21 Aug 2009 - 12:11 - #1
    0 punti
    Up Down

    Ciao a tutti, solo per testimoniare la mia esperienza personale di cistite cronica STRONCATA con il succo di mirtillo (nero, rosso, quello che ho trovato). All’inizio ci vogliono 2 mesi di costante assunzione (circa mezzo bicchiere al giorno di succo puro) poi vi scordate antibiotici, antinfiammatori e antimicotici e… cistite. Io continuo ad assumere mezza dose ogni giorno, tanto per non correre rischi.

Le categorie della guida