Questo sito contribuisce alla audience di

Escolzia: quando la fitoterapia sconfigge l'insonnia

Difficoltà ad addormentarsi? Risvegli notturni? Sonno non riposante? La fitoterapia ci viene in aiuto con l'escolzia.

escolzia aiuta a dormire

Il suo aspetto complessivo ricorda un po’ quello del nostro comune papavero, se non fosse per gli sgargianti fiori gialli. E in effetti appartiene alla stessa famiglia, quella delle Papaveracee, ed è persino volgarmente chiamata papavero della California.

Stiamo parlando dell’escolzia (Eschscholtzia californica), uno dei più efficaci rimedi naturali per dormire (tecnicamente parlando, si definisce un ipnoinducente).

Originaria di California e Messico, l’escolzia è da tempo presente anche in Europa, dove è coltivata a scopo ornamentale.

Ricca di particolari alcaloidi e flavonoidi, contenuti nei suoi fiori, l’escolzia svolge una valida azione sedativa e antiansia a livello del sistema nervoso centrale.

L’escolzia migliora il sonno senza “intontire”, riduce il tempo di addormentamento, diminuisce la frequenza e la durata dei risvegli notturni. Quest’erba si è dimostrata valida sia nell’insonnia lieve che in quella di moderata severità.

Interessanti pure le altre proprietà dell’escolzia, in particolare quella antidepressiva e quella antinevralgica, tanto che l’escolzia viene impiegata tradizionalmente anche nella cefalea.

L’escolzia si assume caratteristicamente una mezz’ora prima di coricarsi.

=Vuoi ricevere gratuitamente la newsletter di naturopatia del dr. Avoledo?=

Le informazioni qui riportate sono fornite a scopo puramente divulgativo e non sostituiscono in alcun modo le prescrizioni del medico nè una terapia. Al curatore di queste pagine non può essere attribuita alcuna responsabilità per eventuali conseguenze derivanti da un uso delle stesse diverso da quello meramente informativo.

Le categorie della guida