Questo sito contribuisce alla audience di

A Natale aumentano gli infarti: la fitoterapia può aiutare

I pranzi da quindici portate e gli infiniti cenoni natalizi sono dannosi non solo per la linea, ma anche per il cuore: durante le festività aumentano i casi di infarto. Difendetevi allora con erbe e altri rimedi naturali.

fitoterapia per evitare le abbuffate di natale

Vigilia, Natale, Santo Stefano, ultimo dell’anno, Capodanno e magari anche i giorni di mezzo: durante le festività, le occasioni per esagerare con il cibo non mancano.

Molti si preoccupano, a ragione, delle conseguenze che queste abbuffate possono avere sulla linea, magari tanto faticosamente riconquistata dopo diete e sacrifici alimentari (ma, se invece non volete penare, scegliete di dimagrire in modo sano e naturale).

Quello che forse tanti non sanno è che, nei Paesi industrializzati, a Natale aumenta significativamente il numero di persone che vengono colpite da infarto: dal 30 al 55% in più, secondo Sergio Coccheri, professore di malattie cardiovascolari all’Università di Bologna.

Eccesso di cibo introitato e generosa assunzione di alimenti ipercalorici e ricchi di grassi, che non ci sogneremmo di mangiare nel resto dell’anno, perlomeno in tale quantità, sono i responsabili dell’incremento di queste severe patologie cardiovascolari durante le festività.

La soluzione? Il buon senso, innanzitutto, specialmente nei soggetti a rischio.

E, se fosse necessario dargli una mano, l’utilizzo ragionato di alcuni rimedi fitoterapici. Tra i più efficaci integratori fitoterapici per tenere sotto controllo l’appetito ed evitare di rimpinzarci fino a scoppiare, segnaliamo:

- i fitoterapici ricchi di fibre, come lo psillio e il glucomannano, che hanno un valido effetto saziante e riducono l’assorbimento di grassi e zuccheri. Sono prodotti d’erboristeria che personalmente trovo interessanti solo nell’impiego una tantum, come appunto nelle festività natalizie;

- la garcinia, in grado di attenuare l’appetito, oltre che di diminuire la produzione di grassi;

- la griffonia simplicifolia e la rodiola, erbe per la mente che riequilibrano anche il senso di fame.

Risulta infine senz’altro utile anche qualche stratagemma, tanto semplice quanto efficace: mangiate di tutto (in fin dei conti, è Natale…), ma solo mezza porzione di ciascuna portata. Non offenderete chi vi ospita, vi godrete comunque il cibo e cuore, arterie e giro vita vi ringrazieranno.

Per approfondire, leggete anche l’articolo Come non ingrassare a Natale.

=Vuoi ricevere gratuitamente la newsletter di naturopatia del dr. Avoledo?=

Le informazioni qui riportate sono fornite a scopo puramente divulgativo e non sostituiscono in alcun modo le prescrizioni del medico nè una terapia. Al curatore di queste pagine non può essere attribuita alcuna responsabilità per eventuali conseguenze derivanti da un uso delle stesse diverso da quello meramente informativo.

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Giovanni

    16 Jan 2010 - 13:55 - #1
    0 punti
    Up Down

    Complimenti per l’articolo molto professionale e comprensibile a tutti. Concordo totalmente con quello che è stato scritto. Se si desiderano consultare online delle guide di Medicina, Omeopatia, Fitoterapia, Medicina estetica e tanto altro visitate il mio blog.
    Un saluto
    Giovanni

Le categorie della guida