Questo sito contribuisce alla audience di

Farmaci per il cuore? Attenzione a questi fitoterapici

Una nuova ricerca ha sottolineato i rischi dell'assunzione contemporanea di medicinali per il cuore e alcuni integratori fitoterapici. Niente allarmismi, però.

interazioni erbe e farmaci per il cuore

Uno studio del dottor Arshad Jahangir, cardiologo della Mayo Clinic a Scottsdale, in Arizona, ha evidenziato che alcuni fitoterapici e prodotti d’erboristeria interferiscono con i farmaci per curare le malattie cardiovascolari (antiaritmici, antipertensivi, anticoagulanti ecc.), incrementandone o, all’opposto, diminuendone gli effetti.

Per evitare potenziali interazioni, reazioni avverse ed effetti indesiderati, questi prodotti fitoterapici non dovrebbero quindi essere assunti in contemporanea ai medicinali per il cuore, soprattutto nei soggetti anziani.

Di quali erbe si tratta? Ginkgo biloba, iperico, aglio, ginseng asiatico, Cimicifuga racemosa, biancospino, echinacea e anche succo di pompelmo.

Fa piacere che un medico convenzionale decida di dedicare tanta attenzione ai rimedi fitoterapici, ma la notizia in realtà non c’è. Chi conosce la fitoterapia, l’erboristeria e i rimedi naturali tutto questo lo sapeva bene già da tempo: ginkgo, aglio e ginseng fluidificano il sangue, interagendo con gli anticoagulanti e gli antiaggreganti piastrinici; il biancospino abbassa la pressione e quindi potenzia gli effetti dei farmaci antipertensivi, così come secondo alcuni farebbe la cimicifuga (ma per questa pianta il rischio di interazione necessita di ulteriori conferme scientifiche); iperico, echinacea e succo di pompelmo modificano la velocità d’azione di sistemi enzimatici quali citocromo P450, CYP3A4 e CYP1A2, che hanno anche il compito di metabolizzare i farmaci (ma anche qui ci sarebbe molto da dire…).

Deve essere chiaro che questi fitoterapici non sono affatto pericolosi in sé. Possono diventarlo - in ragione anche della dose - solo qualora vengano assunti da persone in trattamento con farmaci per patologie cardiache.

Il consiglio che comunque possiamo darvi è, nel dubbio, di rivolgervi a professionisti competenti in materia.

=Vuoi ricevere gratuitamente la newsletter di naturopatia del dr. Avoledo?=

Le informazioni qui riportate sono fornite a scopo puramente divulgativo e non sostituiscono in alcun modo le prescrizioni del medico nè una terapia. Al curatore di queste pagine non può essere attribuita alcuna responsabilità per eventuali conseguenze derivanti da un uso delle stesse diverso da quello meramente informativo.

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Katia 2010f

    08 Feb 2011 - 17:16 - #1
    0 punti
    Up Down

    grazie per queste informazoni che dette da esperti danno soddisfazioni e chiarimenti in tempo utile!!!

Le categorie della guida