Questo sito contribuisce alla audience di

La risposta in frequenza

La risposta in frequenza e Diagramma di Bode

Il metodo della risposta di frequenza è meno intuitivo degli altri metodi
studiati, comunque ha vantaggi specialmente nelle situazioni reali.

La risposta in frequenza di un sistema può essere vista in due modi diversi:
attraverso il diagramma di Bode o con il diagramma di Nyquist. Entrambi i metodi
mostrano le stesse informazioni; la differenza è nel come le informazioni
vengono presentate. Studieremo entrambi i metodi.

La risposta in frequenza è una rappresentazione della risposta del sistema ad
un ingresso sinusoidale al variare della frequenza. L’uscita di un sistema
lineare ad un ingresso sinusoidale è una sinusoide con la stessa frequenza ma
con differente ampiezza e fase. La risposta in frequenza è definita come
la differenza di modulo e fase tra la sinusoide di ingresso e di uscita. Si
vedrà come usare la risposta in frequenza di un sistema a ciclo aperto per
prevedere il suo comportamento a ciclo chiuso.

Per graficare la risposta in frequenza, si deve creare un vettore di
frequenze (che variano tra 0 e infinito) e calcolare il valore della funzione di
trasferimento del processo a quelle frequenze. Se G(s) è la funzione di
trasferimento di un sistema a ciclo aperto e w è il vettore delle frequenze, si
grafica G(jw) su w. Poiche G(jw) è un numero complesso, si può graficare il
modulo e la fase (diagramma di Bode) o la sua posizione nel piano complesso
(diagramma di Nyquist).

PER APPROFONDIRE L’ARGOMENTO CLIACCARE SUL LINK SEGUENTE:

href="http://www.controlli.ee.unian.it/LabMat/frequenza/frequenza.html" TARGET=_BLANK>Diagramma di Bode